Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Juve, con l’Atalanta serve rialzare la testa dopo la batosta. Attenzione al rischio contraccolpo

Juve, con l’Atalanta serve rialzare la testa dopo la batosta. Attenzione al rischio contraccolpoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 25 novembre 2021 06:45Serie A
di Simone Dinoi

Il rientro da Londra porta con sé tanti pensieri. Di quello che non è stato e poteva essere, ma soprattutto di quello che è stato. Il 4-0 subito a Stamford Bridge dal Chelsea deve portarsi dietro una lezione per la quadra di Allegri, una spinta per una reazione immediata ma soprattutto il lavoro psicologico su un possibile, ma obbligatoriamente da evitare, contraccolpo su un gruppo che già vive su un sottilissimo filo d’equilibrio.

“Questa sconfitta farà male per un po’”.
Wojciech Szczesny è tra quelli che nei momenti difficili non temono mai di dare spiegazioni su quanto accaduto. È successo anche ieri, tra il fuoco di una bruciante sconfitta ancora vivo: “È difficile dare una spiegazione dopo una prestazione del genere, abbiamo giocato contro i migliori d’Europa ma si può e si deve fare meglio. Questa sconfitta farà male per un po’, ma dobbiamo pensare subito alla Serie A”. Male per un po’, difficile che a caldo possano venir fuori pensieri differenti. Esattamente quello che nel giro di poche ore però essere ribaltato: le scorie di una serata del genere possono trascinarsi e trascinarsi, tutto quello che, nonostante una qualificazione già ottenuta, la Juventus voleva, e probabilmente doveva, cercare di evitare a ogni costo.

Resettare e ripartire: attenzione al contraccolpo.
Erano 17 anni che la Juventus non perdeva una gara ufficiale con quattro gol di scarto (4-0 subito dalla Roma), 21 quelli in campo europeo (4-0 a Vigo contro il Celta in Coppa UEFA). Questi dati spiegano alla perfezione la portata del brutto risultato, per la storia bianconera, rimediato a Londra contro il Chelsea. Per questo motivo da un lato la sfida con l’Atalanta tiene alta l’attenzione considerato il livello dell’avversario, dall’altra offre un ostacolo molto alto da superare per provare a dare continuità in campionato. L’obiettivo, da qua a sabato, dovrà essere, per tutte le parti in causa, quello di resettare la batosta della trasferta londinese. Non ci sono altre vie d'uscita.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000