Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

L'Udinese resta spiazzata dalla scelta di Cioffi, ora casting per il nuovo tecnico

L'Udinese resta spiazzata dalla scelta di Cioffi, ora casting per il nuovo tecnicoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO
giovedì 26 maggio 2022, 09:00Serie A
di Davide Marchiol

Colpo di scena improvviso e inaspettato in casa Udinese, con mister Cioffi che non sarà il tecnico bianconero per la prossima stagione. Questo nonostante la società fosse abbastanza convinta di essere molto vicina ad un accordo per il rinnovo, un qualcosa che non sembrava essere un problema. Invece lunedì, giorno in cui sarebbe dovuto arrivare la firma, all’improvviso è arrivata la fumata nera. “Di Cioffi mi sono fidato, dal punto di visto umano ha mostrato delle doti importanti ma non è la prima volta che mi capita nel calcio una situazione del genere”, dichiarazione del dt Marino rilasciata a Udinese TV in un’intervista e che fa capire bene come i friulani siano rimasti spiazzati dalla decisione finale del tecnico.

Ora però spazio al futuro, visto che tempo per pensare al possibile passaggio di Cioffi all’Hellas Verona non c’è. Bisogna scegliere l’erede che raccoglierà comunque un’Udinese da 47 punti, il miglior bottino da dieci anni a questa parte. Un numero che per certi versi è importante, per altri meno, visto che nel girone di ritorno c’è stato un rendimento da Europa che fa da contraltare a un girone d’andata giocato col freno a mano tirato. Il nuovo tecnico dovrà essere in grado di consolidare ulteriormente il lavoro fatto nella stagione 2021/2022, portando avanti i buoni risultati degli ultimi mesi.

I nomi attualmente più chiacchierati sono due, si tratta di Paolo Zanetti e SuperPippo Inzaghi, entrambi profili già sondati negli anni scorsi dai Pozzo e che stanno tornando in auge. Il primo ha una filosofia simile a quella di Cioffi sul campo, mentre il secondo è più vicino alle idee mostrate da Gotti. Due profili dunque molto diversi e sul quale comunque la concorrenza c’è, basti vedere il possibile inserimento dell’Empoli nella corsa all’ex Venezia. Come sempre però in casa Udinese può esserci anche la sorpresa improvvisa, che può essere la classica pista spagnola o un nome meno noto, come Andrea Sottil, ex giocatore bianconero ora sulla panchina dell’Ascoli, o anche Walem, passato per Udine in queste ore per una visita che (almeno ufficialmente) era programmata da tempo.

Primo piano
TMW Radio Sport