Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Juve si accontenta di non perdere a Bergamo. Con l’Atalanta pari cercato e ottenuto

La Juve si accontenta di non perdere a Bergamo. Con l’Atalanta pari cercato e ottenutoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 2 ottobre 2023, 06:45Serie A
di Simone Dinoi

Un punto a testa e tutti contenti: finisce 0-0 lo scontro diretto per un posto in Europa fra Atalanta e Juventus. Al Gewiss Stadium le due squadre non si fanno male e mantengono la stessa distanza (un punto) fra loro in classifica. Gara poverissima di emozioni in quel Bergamo con pochissime occasioni degne di nota ma sicuramente con i padroni di casa allenati da Gasperini più vicini alla vittoria degli ospiti.

Juve, missione compiuta: pareggio cercato e ottenuto.
La sensazione che ha dato l’atteggiamento messo in campo dalla Juventus è stato abbastanza chiaro: l’obiettivo in quel di Bergamo era, prima di tutto, non uscire sconfitti prima che quello di vincere. “È positivo il fatto di non aver preso gol, - ha raccontato Allegri a DAZN, - di non aver perso e di essere tornati a fare un punto in trasferta. I ragazzi sono stati bravi, quelli che hanno iniziato, quelli che sono entrati: fare un punto a Bergamo non era semplice e soprattutto per noi è importante perché ci consente di mantenere una delle prime quattro posizioni”. Missione compiuta con il pari di Bergamo che permette alla squadra di Allegri di tenere dietro in classifica proprio i nerazzurri e agganciare il Napoli al terzo posto

Juventus mai pericolosa e salvata dall’imprecisione atalantina.
Di vere e proprie occasioni la squadra bianconera non ne ha oggettivamente avute con le uniche, sporadiche, conclusioni in porta controllate con serenità da Musso. “Diciamo che nel primo tempo abbiamo avuto poca cattiveria nel voler andare a fare gol, - ha commentato Allegri a Sky, - abbiamo gestito di più la palla e su questo bisogna migliorare, bisogna tirare un po' più da fuori”. E in questo aiuterebbe sicuramente di più avvicinarsi all’area di rigore con maggiore frequenza. Un po’ come fatto dall’Atalanta che di rammarico ne porta via molto di più: dalla parata di Szczesny su Muriel alle enormi chance capitate sui piedi di Zappacosta e Koopmeiners a pochi metri dalla linea di porta. La Juve ha cercato il pari e l’ha ottenuto, anche grazie all’imprecisione dei padroni di casa.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile