Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Lazio-Spezia 4-0, le pagelle: Immobile unico neo, Kiwior spaesato. Che numeri Milinkovic

Lazio-Spezia 4-0, le pagelle: Immobile unico neo, Kiwior spaesato. Che numeri Milinkovic
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 3 ottobre 2022, 06:32Serie A
di Tommaso Bonan

LAZIO-SPEZIA 4-0 (12' Zaccagni, 24' Romagnoli, 62' e 91' Milinkovic-Savic) - Clicca QUI per rivivere Lazio-Spezia con il LIVE testuale di TMW

LE PAGELLE DELLA LAZIO - A cura di Tommaso Bonan

Provedel 6,5 - Una domenica da ex di relativa tranquillità. Sicuro in occasione delle (rare) sollecitazioni dell'attacco della squadra di Gotti.

Lazzari 6,5 - Pronti via è sua la prima accelerazione nell'azione che porta al rigore sbagliato dopo 40'' da Immobile. E' in forma e si vede. (Dall'65' Hysaj 6,5 Meno spinta, ovviamente. Ma l'esperienza è tale da entrare col piglio giusto. Si regala l'assist per il 4-0 finale di Milinkovic-Savic).

Patric 6 - Primo tempo di ordinaria amministrazione, non è una giornata in cui può avere pensieri. Esce nell'intervallo. (Dal 45' Gila 6 - Stesso discorso di Patric, amministra senza affanni).

Romagnoli 7 - Gol del 2-0, esultanza sotto i propri tifosi, lui che è tifoso. Una domenica perfetta.

Marusic 6 - Meno appariscente di Lazzari, altrettanto efficace in fase difensiva. Per una volta si limita a contenere.

Milinkovic-Savic 8 - 50° e 51° gol con la Lazio, un bel curriculum. Quantità e qualità, giocatore totale e ormai imprescindibile negli schemi (offensivi) di Sarri.

Cataldi 6 - Sarri continua a sceglierlo in regia, forte della sua affidabilità. Ordinato ed equilibratore, quello che serve. (Dall'78' Marcos Antonio s.v.).

Luis Alberto 6,5 - Mercoledì ha festeggiato 30 anni, oggi festeggiava la terza gara da titolare. Non segna, ma fa segnare. Fa valere la sua intelligenza calcistica con giocate sopra la media. Un titolare aggiunto (e che titolare). (Dall'73' Vecino 6 - Sarri lo inserisce ma mantenere le cose come stanno. Ci riesce).

Felipe Anderson 7 - Imprendibile sulla corsia d'attacco. Veloce, tecnico e per una volta anche concreto. Un assist nel tabellino e tante giocate.

Immobile 6 - Recupera dalle noie fisiche e gioca dal 1'. Nella valutazione pesa il rigore sbagliato dopo pochissimi secondi, ma nel complesso la prestazione c'è: non fa mancare profondità e assist, per una volta lascia il compito di fare gol ad altri. (Dall'64' Pedro 6 Un furetto che dà ulteriori problemi alla difesa dello Spezia).

Zaccagni 7,5 - Gol, assist, movimento. Prestazione a 360° per un giocatore che è sempre più protagonista nella rosa di Sarri. Sa sempre cosa fare.

Sarri/Martusciello 7 - Oggi Sarri era in tribuna per squalifica e sostituito in panchina da Giovanni Martusciello. Ma la sua Lazio gira a meraviglia, difficile trovare un neo nella prestazione. La sensazione è che la squadra cominci ad ingranare anche in difesa. L'attacco, del resto, non è mai stato un problema. E se Luis Alberto torna ai suoi livelli...

LE PAGELLE DELLO SPEZIA - A cura di Marco Pieracci

Dragowski 5,5 - Graziato dal dischetto, impallinato da Zaccagni senza responsabilità. Forse coperto da Nikolau, non arriva sulla girata di Romagnoli. Si fa saltare da Immobile sul terzo, scavalcato dal pallonetto di Milinkovic-Savic.

Holm 5,5 - Non aiuta nei raddoppi Ampadu, lasciandolo troppo esposto alle accelerazioni di Zacccagni. Meglio quando si fa vedere in avanti: spaventa Provedel.

Ampadu 4,5 - Inizio choc: stende Immobile in area causando uno dei rigori più veloci della storia. Dopo non va meglio: si fa lasciare sul posto da Zaccagni, sul quale è perennemente in ritardo. Dal 66' Amian 5,5 - Rivede la luce in fondo al tunnel in una domenica difficile.

Caldara 5 - Schierato nella sua zona di comfort, da centrale della linea a tre viene sballottato qua e là nei momenti in cui la Lazio decide di spingere sull'acceleratore.

Nikolau 4,5 - Rivedibile sul raddoppio biancoceleste: la sua opposizione è troppo morbida. Rincorre invano Immobile lanciato verso la terza rete, portato a spasso da Hysaj sul 4-0.

Kiwior 5 - Scivola a sinistra per fare l'esterno a tutto campo con l'ingrato compito di limitare Felipe Anderson. Esperimento miseramente fallito. Eppure aveva iniziato bene, sfiorando il gol. Dall'80' Beck sv

Ellertsson 5,5 - Le tante assenze ne accelerano l'inserimento ma la sensazione è che non sia ancora pronto per fare il titolare. Solo uno spunto, vanificato da Romagnoli. Dal 66' Agudelo 5,5 - Dentro a giochi fatti, fa poco per cambiare le cose.

Bourabia 5 - Macchinoso in costruzione. Segue come un'ombra Luis Alberto sul prato dell'Olimpico per comprimerne l'estro senza riuscirci. Dal 66' Ekdal 5,5 - Sugli stessi ritmi compassati di chi lo precede.

Bastoni 6 - Gotti non vuole privarsi della sua qualità in mezzo, perchè ha tempi di inserimento e calcia in porta. Non a caso le occasioni migliori portano la sua firma.

Gyasi 5,5 - Si sacrifica parecchio nella fase difensiva spendendo anche un cartellino giallo. Maluccio davanti: nell'unica occasione buona si fa anticipare da Provedel. Dal 75' Sanca sv

Nzola 6 - Lotta contro i mulini a vento, cercando di massimizzare i pochi palloni giocabili ricevuti. Manda al tiro Kiwior con una bella giocata.

Luca Gotti 5 - Primo tempo da museo degli orrori, se all'intervallo è sotto solo di due gol è un mezzo miracolo. Mancano le distanze e l'intensità, condizioni indispensabili per aggredire alto e non farsi stritolare dal palleggio srotolatogli in faccia dalla Lazio. Non paga la scelta di spostare Kiwior in fascia.

Primo piano
TMW Radio Sport