Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
live

Gasperini: "Ronaldo? Numeri parlano da soli. Due anni fa dura lezione dal City"

LIVE TMW - Gasperini: "Ronaldo? Numeri parlano da soli. Due anni fa dura lezione dal City"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
martedì 19 ottobre 2021 19:54Serie A
di Andrea Losapio

19.05 - È prevista fra dieci minuti la conferenza stampa di Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, prima della sfida contro il Manchester United di domani all'Old Trafford

19.37 - Inizia la conferenza stampa di Gasperini. "Sicuramente è una partita, come con il City e con il Liverpool, da cui usciremo arricchiti, con qualcosa di più nel bagaglio e nel repertorio. Le gare precedenti sono state durissimi, decisive, ci hanno portato risultati utili per le qualificazioni. Quando ti confronti con la Premier giochi contro il top. Il livello di difficoltà è altissimo, ma c'è opportunità di crescita".

Con tutte queste assenze, c'è il rischio di una sorpresa di formazione? "Hai il vantaggio che non rischi di sbagliare la formazione. Sarà molto più semplice non sbagliare i cambi o gli undici, è l'unico vantaggio che vedo".

Nelle scelte, pesa di più la voglia di andare sempre a provarci oppure le caratteristiche dell'avversario? "Chiaro che le nostre siano assenza importanti, soprattutto nello stesso reparto. Questo ci costringerà a degli adattamenti. Però non credo assolutamente che l'Atalanta debba snaturarsi o inseguire degli aggiustamenti che non ha mai fatto. Ciò che abbiamo fatto ci ha portato a giocare questo tipo di competizioni".

Siamo passati da Guardiola che parlava del dentista, poi Tuchel, oggi Solskjaer... Tutti parlano del modello Atalanta. "Devo dire che per quanto mi riguarda ho ricevuto tanti complimenti in questi anni. Anche Andreazzoli domenica, Fabio Capello poco fa. Sono i più graditi e i più belli, fatti dai colleghi. Questo riconoscimento è un plauso al mio lavoro, alla mia idea di calcio che ostinatamente cerco di portare avanti. Non è sempre facile. Devo ringraziare i giocatori, sono loro che permettono a un visionario, come vengo definito qualche volta, a realizzare dei risultati".

Quanto è importante affrontare un avversario così duro? "Il livello di difficoltà è altissimo, la platea ha un valore aggiunto anche per Manchester. In termini di speranza di superare il turno, saranno due partite, sia quella di domani che quella in casa nostra, che non determinerà il passaggio del turno. Darà valore alla prestazione alla squadra".

Ronaldo ritrova un'italiana, ha lasciato un segno nel calcio italiano? "Cristiano Ronaldo non lo devo presentare io, è un giocatore straordinario, ha una capacità realizzata importante. I numeri parlano da soli, ha continuato a segnare, ultimamente il Manchester in campionato ha fatto qualche passo falso. Il valore della squadra è altissimo, si vede anche nelle partite perse, è un interprete pericolosissimo. Sappiamo della difficoltà della gara, ma questo succede a certi livelli quando ti scontri con un tipo di formazione".

In Premier League lo United non sta facendo molto bene. "Loro avranno una grande reazione, un grande pubblico. Questa è un'altra competizione, ci sta a inizio stagione incappare in qualche risultato non positivo. Ho visto anche contro il Leicester, ha fatto un ottimo primo tempo. Ci sono anche gli avversari, di valore. Giochiamo contro una grande squadra, non penso che abbiano crisi o difficoltà per avere perso una partita".

Quanto è cambiata l'Atalanta da City-Atalanta di due anni fa? "Abbiamo fatto un percorso per cui abbiamo raggiunto la Champions sia l'anno scorso che quest'anno. Con il City è stata una dura lezione, abbiamo trovato le risorse per ricompattarsi e riconfermarsi. Mancheranno cinque giocatori, è il mio unico dispiacere: Hateboer, Toloi, Gosens, Djimsiti e Pessina. Sono importantissimi per il contributo che hanno dato per giocare queste partite. Abbiamo delle soluzioni, però sono sinceramente dispiaciuto".

19.54 - Fine della conferenza di Gasperini.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000