Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Malmo-Juventus 0-3, le pagelle: l'armata sudamericana è decisiva. Szczesny è promosso

Malmo-Juventus 0-3, le pagelle: l'armata sudamericana è decisiva. Szczesny è promossoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ieri alle 06:34Serie A
di Marco Conterio
fonte dall'inviato di TMW a Malmo, Svezia
Malmo-Juventus 0-3

Il tabellino di Juventus-Malmo 0-3
Malmoe (3-5-2): Diawara; Ahmedhodzic, Nielsen, Brorsson; Berget, Innocent (30' st Nanasi), Christiansen, Rakip (14' st Nalic), Rieks (30' st Olsson); Birmancevic (14' st Abubakari), Colak. A disp.: Ellborg, Dahlin, Larsson, Bejimo, Gwargis, Eile, Bjorkqvist. All.: Tomasson
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt (42' st Rugani), Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado (38' st Kulusevski), Locatelli, Bentancur (22' st McKennie), Rabiot; Dybala (38' st Ramsey), Morata (22' st Kean). A disp.: Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Chiellini. All.: Allegri
Arbitro: Artur Dias (Portogallo)
Marcatori: 23' Alex Sandro, 45' rig. Dybala, 46' Morata
Ammoniti: Brorsson, Nielsen (M), De Ligt (J)

Le pagelle del Malmo (di Andrea Piras)

Diawara 5,5 - Sfortunato sul rigore di Dybala, incolpevole sugli altri gol. In alcune situazione non è bello stilisticamente ma efficace mentre in altri frangenti appare insicuro.

Ahmedhodzic 6 - Si accorge tardi che Alex Sandro è libero di colpire a centro area sul cross di Cuadrado e non riesce ad evitare all’avversario di siglare il gol dell’1-0. Appare però il più sicuro della retroguardia svedese.

Nielsen 5 - Tenta di intercettare senza successo il cross dalla destra di Cuadrado che porta poi al gol di Alex Sandro, trattiene ingenuamente Morata per il rigore che vale il 2-0 per la Juve e conclude la sua serata da incubo scontrandosi con Brorsson in occasione del 3-0.

Brorsson 5,5 - L’attacco della formazione di Allegri lo mette in difficoltà. Sul terzo gol della Juventus manca di comunicazione con Nielsen scontrandosi col suo compagno di squadra e spianando la strada per il 3-0.

Berget 5 - Alex Sandro gli fa passare una brutta serata. Ha responsabilità sulla rete dell’1-0 lasciando all’esterno bianconero la libertà di colpire di testa e superare Diawara.

Innocent 5,5 - Viene sempre chiamato in causa nel momento di costruire l’azione palla a terra. Prova a tenere alta la bandiera della sua squadra ma anche per lui non è una serata facile (Dal 75’ Nanasi sv)

Christiansen 6 - Corre molto a centrocampo andando a pressare i portatori di palla bianconeri. Lotta anche se commette qualche imprecisione tecnica in fase di rifinitura dell’azione.

Rakip 5 - Anche lui diversi errori in fase di rifinitura. Non riesce a frenare le discese della Juventus. SI vede poco in fase di interdizione e non aiuta la squadra quando deve proporre l’azione (Dal 59’ Nalic 6 - Entra a risultato ampiamente compromesso. Fa il suo).

Rieks 5 - Prova a far venire giù lo stadio con una conclusione al volo su cross di Berget nel primo tempo. Per il resto poca roba, cala col passare dei minuti lasciando troppo spazio a Cuadrado che sulla sua fascia va come un treno.

Colak 5 - Non si vede praticamente mai in attacco. Viene chiuso dalla retroguardia bianconera che non gli permette mai di essere pericoloso verso la porta di Szczesny.

Birmancevic 6 - Uno dei pochi a salvarsi. Si muove molto sul fronte d’attacco, prova la conclusione ogni volta che c’è spazio. La volontà non manca in una serata difficile (Dal 60’ Abubakari 6 - Prova a metterci del suo nel tentativo di creare grattacapi alla difesa bianconera. Aiuta anche i compagni in fase di ripiegamento).

Tomasson 5 - Non inizia male con la sua squadra che cerca il fraseggio palla a terra. Ma le differenza tecnica si vede e una volta che Alex Sandro ha stappato il match non è riuscita più ad arginare la Juventus.

Le pagelle della Juventus (di Marco Conterio)

Szczesny 6.5 Al primo, e pure al secondo retropassaggio, i cattivi pensieri son stati inevitabili per ogni spettatore della partita. Esame superato: Tek esce indenne dalla trasferta in casa Malmo. Non commetter sbavature dopo l'uragano degli ultimi giorni in cui s'era infilato non era scontato.

Danilo 6.5 Equilibratore tattico di casa Juventus, trasforma con semplicità una difesa a quattro in una retroguardia a tre. Campione di Tetris tattico di casa bianconera, tiene a bada il pericoloso Birmancevic.

Bonucci 6.5 Allegri gli consegna un bignami tattico dietro l'altro. Come allargare, come gestire, come far ripartire l'azione. Si sgola e disegna da bordo campo. Lui esegue, capitano senza fascia.

De Ligt 6.5 La tribuna stampa di Malmo offre una postazione privilegiata, praticamente a bordo campo: ha il fisico d'una statua, la brillantezza d'un olimpionico e superarlo, per il povero Colak, è ben più che impresa da medaglia. (dall'86' Rugani sv)

Alex Sandro 7 Il carpiato con cui arpiona la disperata depressione juventina e la getta in fondo alla rete dello stadio di Malmo vale tanto. E' un'incornata che suona come ripartenza per i bianconeri.

Cuadrado 7 Quando ancheggia e fa ballare il piede destro, Rieks sembra sul palco di una balera. Suo l'assist per Alex Sandro, sua l'ennesima prestazione da esterno a tutto campo tra i migliori in assoluto. (dall'82' Kulusevski sv)

Bentancur 6 Trotta e s'incunea spesso tra le maglie avversare ma ancora non quanto Allegri vorrebbe da lui. Christensen è un cliente scomodo che spesso lo costringe a liberarsi rapidamente della palla. (dal 67' McKennie 6 Distratto su un paio di facili appoggi, per il resto non commette sbavature ed entra nel lento mood del secondo tempo di marca bianconera)

Locatelli 6 Sembra sempre avere le idee chiare su cosa fare e come farlo. A volte ci riesce, altre meno, ma sta iniziando a giocare con la maturità che questo livello richiede. Prima Champions, battesimo superato.

Rabiot 6.5 Alla Matuidi, pur senza avere un Ronaldo per cui raddoppiare il lavoro in fase difensiva, gli manca lo spunto nei primi passi. Però quando galoppa in verticale, dà sempre l'impressione di poter diventare un giorno quel che si pensava dovesse già essere.

Dybala 6.5 Spesso basso a prendere il pallone ma con due mastini ai talloni, la Joya talvolta si perde nelle verdi praterie svedesi. Però ne porta via due, sempre, e lascia i suoi in superiorità costante. E quando s'infiamma, e inventa, è una delizia. (dall'82' Ramsey sv)

Morata 7 Il gol è da contropiedista puro: Allegri gli rimprovera a volte di non riempire l'area ma di fatto non è il suo mestiere: va incontro, s'allarga e crea spazi. Partita di alto spessore tecnico e tattico. (dal 68' Kean 6 Entra e dopo pochi minuti segna ma Dias annulla per fuorigioco. Ingiudicabile: la Juve aveva tolto il piede dall'acceleratore)

Allegri 6.5 Continue indicazioni a Bonucci e ai terzini, per allargare e accelerare il gioco. Predica calma, un suo mantra. Poi quando chiede di accelerare i suoi lo ascoltano e travolgono il Malmo. Nuovo inizio.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000