Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Pogba al lavoro per rientrare prima del Mondiale. E la Juve lo attende con impazienza

Pogba al lavoro per rientrare prima del Mondiale. E la Juve lo attende con impazienzaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 30 settembre 2022, 06:45Serie A
di Simone Dinoi

Antivigilia del ritorno in campo per la Juventus che domenica sera alle 20:45 (anticipata dal Dj Set del famoso cantante Salmo) sfiderà il Bologna tra le mura dell’Allianz Stadium. Oggi rientreranno in gruppo gli ultimi tre giocatori impegnati con le nazionali (Paredes, Di Maria e Cuadrado) mentre servirà ancora del tempo per rivedere quella che è stata la stella dell'ultimo calciomercato bianconero Paul Pogba.

Pogba al lavoro per rientrare prima del Mondiale.
Prima di tutto occorre fare un passo indietro, a poco più di due mesi fa. 24 luglio, Los Angeles: Paul Pogba è costretto ad abbandonare il campo d’allenamento della Loyola Marymouth University a causa di uno strano dolore al ginocchio destro. Gli esami sono strumentali sono impietosi: lesione del menisco laterale. Pogba e il suo staff, seppur consigliati diversamente dai luminari interpellati, decidono di portare avanti una terapia conservativa. Che fallisce al rientro in campo a inizio settembre quando, il 5, il francese viene sottoposto a intervento chirurgico di meniscectomia artroscopica selettiva esterna. Lì è partito il conto alla rovescia verso il ritorno in campo che, ancora, è distante almeno un mese seppure il polpo stia lavorando sodo per rientrare il prima possibile e giocarsi le proprie carte in vista del Mondiale in Qatar che, a causa di questo ritardo nell’operazione, potrebbe scappargli di mano.

Il momento giusto per tornare e il nuovo ruolo: tutta la Juve non vede l’ora di goderselo.
Tutta la Juventus non vede l’ora di rivederlo in campo nonostante l’ambiente sia stato leggermente scottato da questa gestione che ha, sostanzialmente, fatto perdere del tempo a tutti. L’accoglienza, agli inizi di luglio, non è andata via dalla memoria di nessuno così come le gesta del nuovo numero 10 bianconero sul rettangolo verde. “Mi piace pensare e dire che sia stato il mio cuore e fare la scelta, era il momento giusto per tornare qua, - ha raccontato Pogba in un’intervista a GQ Italia, - le ultime stagioni, condizionate anche dagli infortuni, non sono andate come volevo. Ho pensato che se a questo aggiungevamo il fatto che la Juve arriva da due anni in cui non ha vinto lo scudetto, sarebbe stata una bella sfida per entrambi. Ho pensato che fosse il momento giusto per ritrovarci e per provare a riprenderci il posto che ci spetta, per tornare a vincere". Tornato per dare una nuova spinta a una carriera che, prima di Manchester, prometteva tutt’altro ma anche per ricoprire un ruolo inedito: “La prima volta che sono arrivato ero più giovane: ora sono cresciuto sia dentro che fuori dal campo. Quando ero alla Juve avevo giocatori esperti vicino a me, adesso mi guardo e penso che sono diventato come questi giocatori: Pirlo, Buffon, Chiellini. Ora tocca a me fare quello che hanno fatto loro”. Non resta che attendere.