Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Rabiot: "Motta ottimo per la Juve. Noi ex compagni, ma questo non determinerà la mia scelta"

Rabiot: "Motta ottimo per la Juve. Noi ex compagni, ma questo non determinerà la mia scelta"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 19 giugno 2024, 13:30Serie A
di Alessio Del Lungo

Adrien Rabiot, centrocampista della Juventus e della Francia, è intervenuto in conferenza stampa dal ritiro dei transalpini in Germania, dove gli uomini di Deschamps si stanno preparando per l'Europeo: "L'infortunio di Mbappe come quello di Szczesny? Non so esattamente se è lo stesso di Kylian. È stato operato il giorno dopo o due giorni dopo ed era disponibile per la partita successiva".

Hanno corso rischi per farlo giocare?
"Questa è un'altra domanda. Ma era lì molto rapidamente. Ecco perché quando mi hanno detto del naso rotto di Kylian, nella mia testa non era così grave, perché ho capito che poteva essere disponibile abbastanza velocemente".

Quale sarà il suo futuro?
"Pensavo che il mio futuro si decidesse prima dell'Europeo. Non è così, ma non mi preoccupa. Io sono concentrato sull'Europeo, questo l'ho messo da parte. Sto parlando con il mio agente, ma è stato messo in secondo piano e sono completamente concentrato sulla Francia. Non sono preoccupato per il mio futuro".

Thiago Motta alla Juventus. Che ne pensa?
"È un grande allenatore, ha fatto molto bene in Italia da quando è lì. Abbiamo giocato diverse stagioni insieme, ma questo non sarà determinante nella mia scelta, lui ha la sua carriera da guidare e io la mia. In ogni caso è un'ottima scelta per la Juventus".

Come sta fisicamente?
"Ho fatto 70 minuti molto buoni, non ho avuto nessun fastidio al polpaccio. Fisicamente sto bene. Forse ero più fresco grazie a questa sostituzione. Direi che sono al 70%, considerando che è un mese che non gioco. Ma mi sento bene, evidentemente mi manca un po' di ritmo e spero di poterlo recuperare".

Si trova bene con Kante?
"Le istruzioni che abbiamo sono di non spingere troppo all'inizio, di essere più concentrati nel recupero per garantire copertura agli attaccanti. A me piace proiettarmi in avanti, così ho potuto farlo durante la partita, ma l'allenatore ci chiede di stare abbastanza sicuri. Con Kanté i compiti sono stati ben distribuiti, siamo stati efficaci nella ripresa. Nel complesso abbiamo fatto un'ottima partita".

Che giocatore è Griezmann?
"È bravo, ci darà slancio durante la competizione. Può portare di più, è emblematico il Mondiale del 2022, dove era in gran forma... Un po' come tutta la squadra, ha bisogno di muoversi".

Può giocare più avanti?
"Sì, è un ruolo che mi si addice e che faccio alla Juventus. Dipenderà dal ct e dalla squadra che affronteremo".

Quanto ha imparato alla Juventus?
"Il periodo alla Juve mi ha fatto molto bene. Stare con grandi giocatori, far parte di un'istituzione come la Juve, mi ha fatto crescere".

Sorpreso dalle qualità atletiche di Kanté?
"Potrebbe già correre come staffettista. Lo abbiamo confinato in un ruolo di recupero anche se ha le qualità per proiettarsi. Lo avevo già visto quando giocava al Chelsea quindi non mi sorprende. Non è uno che parla tanto, ma è un leader sul campo, dando l'esempio, sia in allenamento che in partita. A volte vale più delle parole, soprattutto per i giovani, che capiscono cosa vuol dire giocare per la Francia".

La Francia ha la squadra per vincere l'Europeo?
"Abbiamo giocatori giovani ma molto competitivi. Nelle amichevoli a volte c'è meno impegno, meno intensità, ma quando siamo in un torneo vogliamo arrivare fino in fondo e in queste grandi competizioni ci riveliamo".

Che pensa del viaggio di ritorno da Dusseldorf?
"È vero che le condizioni non erano ottimali. Abbiamo fatto quasi tre ore di viaggio in autobus per tornare a casa. È una cosa che conta per il recupero. Non ne faremo un grosso problema, ma si poteva gestire in un altro modo".

Una sua opinione sulle elezioni? Ne hanno parlato Thuram e Mbappé.
"È importante nel senso che rappresentiamo la squadra francese. C’è in gioco anche il futuro della Francia, è un tema molto importante, anche scottante. Ognuno è libero di pensare quello che vuole e di dare il suo. Ciò che vogliamo è dire alla gente di andare a votare, non di dare agli altri l'opportunità di scegliere per se stessi. Non dirò il mio voto, ma siamo in una democrazia e dobbiamo accettare chiunque ottenga il maggior numero di voti, ma non dobbiamo farci parassitare da questo all’interno del gruppo, abbiamo una competizione da gestire. Se potessimo metterla un po’ da parte, sarebbe positivo".

Che cosa può dirci sulla possibile assenza di Mbappé?
"Ho capito che era incerto e non ancora assente. Questo non è stato confermato. Ma ovviamente è un giocatore molto importante, che inevitabilmente inciderà, soprattutto sulla preparazione delle squadre avversarie. Abbiamo un gruppo eccezionale In panchina abbiamo ampi mezzi per sostituire Kylian. Ho piena fiducia nella nostra qualità in panchina".

Che cosa si aspetta dall'Olanda?
"Siamo stati molto bravi nella partita in cui abbiamo segnato quattro gol, siamo stati molto efficienti. Siamo stati un po' meno bravi in ​​termini di efficienza contro l'Austria. Se mettiamo la stessa intensità che contro l'Austria e siamo anche concreti è un modo per fare davvero la differenza".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile