Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roberto Baggio: “Per fortuna la violenza ha generato solo lividi e molto spavento”

Roberto Baggio: “Per fortuna la violenza ha generato solo lividi e molto spavento”TUTTO mercato WEB
venerdì 21 giugno 2024, 18:38Serie A
di Simone Lorini

Brutta disavventura per Roberto Baggio e la sua famiglia. Come riportato dal Corriere del Veneto, il vincitore del Pallone d'Oro nel 1993 e la sua famiglia sono stati vittime ieri sera di una rapina violenta mentre stavano godendosi Spagna-Italia, gara valida per la seconda giornata del Gruppo B dell'Europeo in Germania. La banda di almeno 5 persone, tutte armate, ha fatto irruzione nella villa dell'ex calciatore ad Altavilla Vicentina.

Il Divin Codino ha provato ad affrontare uno dei rapinatori, ma è stato colpito con il calcio di una pistola dopo una brevissima colluttazione, che gli ha provocato una ferita profonda. L'ex Juventus, Inter, Fiorentina e Bologna è stato chiuso insieme alla sua famiglia all'interno di una stanza, mentre i malviventi hanno messo sottosopra la casa e rubato orologi, gioielli e soldi. Il bottino non è ancora stato quantificato.

“Innazitutto desideriamo, io e la mia famiglia, ringraziare tutti per il grande affetto ricevuto. Davvero grazie”. Sono le prime parole che Roberto Baggio ha rilasciato all’ANSA tramite il suo storico manager, Vittorio Petrone. “In simili circostanze – prosegue Baggio – può accadere di tutto, e per fortuna la violenza subita ha generato solo alcuni punti di sutura alla mia persona, lividi e molto spavento. Ora rimane da superare la paura”, conclude. (ANSA).

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile