Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw radio

Fantini: "Lukaku grandissima perdita per l'Inter, chi può sostituirlo è Zapata"

TMW RADIO - Fantini: "Lukaku grandissima perdita per l'Inter, chi può sostituirlo è Zapata"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 05 agosto 2021 20:41Serie A
di Dimitri Conti

L'ex attaccante Enrico Fantini è intervenuto in diretta a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio con Dimitri Conti e Pietro Lazzerini. Si inizia dall'addio imminente di Lukaku all'Inter: "Se dovesse succedere, sarebbe una grandissima perdita per l'Inter. In quella di Conte era fondamentale, e penso pure per Inzaghi si trattasse di un interprete eccezionale".

Chi può essere un sostituto?
"Dipende dai movimenti di mercato, ma direi Zapata dell'Atalanta o Belotti. Questi i due più papabili per sostituirlo".

Belotti da solo?
"No, impossibile. Sicuramente ha fatto bene ma non benissimo, patendo la situazione collettiva del Torino. Ha comunque dimostrato sempre grande attaccamento alla maglia, provando a fare il meglio. Non potrebbe sostituire, per doti fisiche e tecniche, uno come Lukaku. Zapata già mi sembra alternativa più simile".

Cairo può riuscire a convincerlo a rimanere nel Torino?
"Tutto ruota attorno all'aspetto contrattuale, ma anche alla volontà del giocatore. Da quello che riesco a percepire, la sua voglia è quella di andare alla ricerca di un palcoscenico nuovo, che possa metterlo in luce anche in Champions, cosa che il Torino non può garantirgli. C'è bisogno qualcosa di diverso al Toro, Juric la penserà come me".

Può essere Sanabria un punto di partenza?
"Sì, ma mi preoccupa il punto di arrivo... Il campionato è lungo, servono alternative e forze fresche. Sanabria è un ottimo giocatore, ma non so se potrà fare la differenza nell'arco dell'intero campionato. La vedo difficile. Se va via Belotti, al Torino serve qualcosa di diverso".

Che ne pensa di Pjaca per i granata?
"Tecnicamente non si discute, ma nelle ultime annate ha sempre avuto alti e bassi. Bisogna vedere Juric come lo vuole usare, che modulo vorrà fare. Mi ricorda comunque il Ljajic degli anni scorsi, può inventare l'ultimo passaggio".

Con Locatelli e Pjanic il centrocampo della Juventus si sistema?
"La Juventus è già pronta per lottare per lo Scudetto, non per vincerlo a mani basse. Locatelli al Sassuolo ha un ambiente che gli ha permesso di esprimersi al meglio, non dimentichiamoci però la pressione che c'è alla Juventus. Per quanto fatto vedere agli Europei, sembra già pronto per certe realtà ma mi auguro non faccia la fine di Bernardeschi. Per Pjanic, invece, credo che Allegri lo voglia molto volentieri per metterlo davanti alla difesa perché Ramsey lì non lo vedo granché".

Cosa farebbe con Cristiano Ronaldo?
"Sarò severo: è un grandissimo campione, decisivo, ma va a condizionare il gioco. Andrei più a lavorare su un collettivo giovane: secondo me Ronaldo non fa più bene alla Juventus".

Messi verso l'addio al Barcellona.
"Se parli di Barcellona pensi a Messi, un vero peccato. Le doti incredibili però continua ad averle, mi auguro che qualche soluzione venga fuori".

Che ne pensa dell'arrivo di Italiano alla Fiorentina?
"Quando certe critiche positive o negative arrivano dai giocatori, tendo a crederci di più e mi fa piacere aver sentito certe lodi per Italiano, un giovane di grandissima prospettiva. Spero abbia idee nuove: lo scorso anno ho seguito lo Spezia, squadra che ha sì giocato bene ma in modo abbastanza semplice, con movimenti lineari. Da giovane deve essere all'avanguardia e portare innovazioni, mi auguro avvenga con la Fiorentina e faccia vedere un bel calcio".

Quanto sarà importante trattenere Vlahovic per la Fiorentina?
"Ha portato la Fiorentina alla salvezza lo scorso anno, grazie a mister Prandelli che gli ha dato una fiducia incredibile. L'ha sentita e il suo valore è venuto tutto fuori. Ritengo debba rinnovare con la Fiorentina, è la piazza ideale. Sarebbe fondamentale nel 4-3-3 di Italiano".

Kouame può essere rilanciato da Italiano?
"Quando era a Genova con Prandelli, lui lo provò largo a sinistra nel 4-3-3 ma niente, fu costretto a spostarlo. Vuole giocare in mezzo, più vicino alla porta perché pensa di poter fare più gol. Per me lui è un esterno offensivo da 4-3-3 a tutti gli effetti, deve solamente convincersi. A Cittadella fece bene da punta ma tra la Serie A e la B ci sono due categorie di differenza, non una".

Chi può rilanciarsi?
"Io vedo bene Callejon nel modulo di Italiano. A Napoli giocava ad occhi chiusi in quel ruolo, ha meccanismi ben oliati e assortiti. Può essere molto utile".

Quale la possibile sorpresa del prossimo campionato?
"La Lazio di Sarri. Può mettere in atto tutte le sue idee di gioco e se i giocatori seguiranno il mister potranno essere loro la sorpresa del prossimo campionato.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000