Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Pochesci: "Il Milan non ha rubato nulla ma il titolo lo ha perso l'Inter"

TMW RADIO - Pochesci: "Il Milan non ha rubato nulla ma il titolo lo ha perso l'Inter"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 24 maggio 2022, 06:58Serie A
di TMWRadio Redazione

A Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è intervenuto mister Sandro Pochesci per parlare dei temi del giorno, ossia del titolo del Milan: 

Che ne pensa dello Scudetto del Milan?
"Il Milan è stato bravo a vincere, ma lo ha perso l'Inter. Ha buttato un campionato a 4 giornate dalla fine. Il Milan ha meritato ma dice grazie. Il Milan delle prime quattro era la quarta, vuol dire che tre squadre hanno fallito. L'Inter era la più forte di tutti, il Napoli per un periodo sembrava di poter vincere, la Juventus è sempre la Juve, il Milan è stato trascinato da due vecchietti e da un grande Leao. Non ha rubato nulla ma l'Inter questo Scudetto glielo ha messo su un piatto d'argento".

Questa squadra in mano a Mourinho o Allegri avrebbe vinto lo stesso?
"No, perché sono gestori e non allenatori questi. Pioli è cresciuto tanto, ha fatto la sua maturazione. Gli serviva il tempo per maturare. Uno diventa vincente quando ha l'opportunità, lui ha rischiato di essere mandato via e invece oggi può dire di essere vincente".

Il campionato di Lazio e Roma come va letto?
"La Roma ha perso una grande occasione. Più della Lazio ha avuto dei match point per agguantare il quarto posto e la Juventus. C'è stato troppo pianto, bisogna accettare il Var e gli errori, che hanno commesso anche i giocatori della Roma".