Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Cagliari, Muzzi: "Joao Pedro? A ora è molto motivato. Vedremo come andrà il mercato"

Cagliari, Muzzi: "Joao Pedro? A ora è molto motivato. Vedremo come andrà il mercato"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di claudia.marrone
martedì 5 luglio 2022, 14:04Serie B
di Claudia Marrone

Giornata di conferenza in casa Cagliari, con il nuovo Club Manager Roberto Muzzi che ha parlato alla stampa.
Ecco le sue parole: "E' un'emozione forte esser tornato qui, e se ho fatto questa scelta è per l'amore che ho verso il Cagliari, per patron Giulini che mi ha voluto fortemente per ricoprire questo nuovo ruolo, che mi vedrà stare molto vicino a Capozucca, uomo dalla tanta esperienza e dalla voglia di riscatto. Dobbiamo ripartire con umiltà, lavorando tanto con dedizione e parlando poco: siamo retrocessi tutti lo scorso anno, ma abbiamo tutti voglia di costruire ora qualcosa di importante. Io qua sono cresciuto come uomo e come giocatore, tornarci dopo 23 anni è bellissimo, però non posso parlare di cosa è stato la scorsa stagione: la rosa aveva ottimi giocatori, ma le sfaccettature sono tante. E' chiaro che son molto amareggiato, da tifoso, ma ora che sono dentro il club spero di riportare la tifoseria a credere nel gruppo e nella ricostruzione del tutto. Del resto, i tifosi sono da sempre vicini alla squadra e ai colori rossoblù".

Andando poi sulle note più tecniche: "Joao Pedro? Di mercato non voglio parlare, di questo se ne occupa Stefano, di sicuro sappiamo che lui è un giocatore importante per noi, ma vediamo come va il mercato, trovando una soluzione congeniale a tutti: per il momento lo vedo molto motivato, è partito a mille. Però, ripeto, di mercato non mi occupo io, e non vorrei parlare neppure dei singoli, anche se mi chiedete di Pavoletti: è un ottimo attaccante, che ha voglia di restare e può farci comodo. L'unica cosa che dico, è che sceglieremo giocatori che sputano sangue per questa maglia. Liverani? Abbiamo un ottimo rapporto, ci stimiamo a vicenda".

Una nota alla sua carriera: "Devo migliorarmi e crescere, se ho scelto di fare il club manager è perché voglio continuare a fare questo in futuro. E spero di farlo nel Cagliari, qui ci metterò sempre cuore e passione".

Nota conclusiva sul campionato: "La B è un campionato ostico, ci sono almeno 10 squadre che puntano alla A, e noi dovremmo farci trovare pronti anche perché quando le altre affrontano il Cagliari ci mettono sempre quel qualcosa in più. Dobbiamo ricordarcelo".