Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Serie B, Pisa-Cosenza: torna Nicolas, Lucca reclama una maglia. Bisoli perde El Bati

Serie B, Pisa-Cosenza: torna Nicolas, Lucca reclama una maglia. Bisoli perde El BatiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
sabato 30 aprile 2022, 06:36Serie B
di Marco Pieracci

Ultimi 180 minuti di fuoco nel torneo cadetto: la 37^ giornata, giocata interamente oggi, è destinata a regalare altri verdetti da aggiungere alle retrocessioni già certificate di Pordenone e Crotone. Se Lecce e Cremonese possono festeggiare la promozione diretta con un turno di anticipo, in coda sono in quattro a lottare per salvezza diretta e playout. Tra queste c’è il Cosenza, quartultimo con 31 punti, alle prese con un impegno almeno sulla carta proibitivo all’Arena Garibaldi-Romeo Anconetani (ore 14:00) contro il Pisa, quarto a quota 63 in coabitazione con Brescia e Benevento. A dicembre le reti di Tourè e Cohen decisero la gara di andata in favore dei nerazzurri che grazie a quel successo si laurearono campioni d’inverno. Direzione arbitrale affidata a Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Capaldo e Di Miele. Quarto uomo Kumara. Al VAR Di Paolo, AVAR Sechi.

COME ARRIVA IL PISA - Con la sconfitta di Lecce, netta nella forma più che nelle dimensioni, la squadra di D’Angelo ha praticamente detto addio al primo posto ma resta in piena corsa per il secondo distante tre lunghezze. Per un elemento chiave che dovrà marcare visita, causa squalifica, ce n’è un altro pronto a riprendere il proprio tra i pali dopo essere rimasto ai box nelle ultime due. Nicolas è recuperato e pronto per giocare mentre Leverbe, sempre titolare e giocatore di movimento più utilizzato in assoluto nel torneo cadetto, per la prima volta dovrà guardare i compagni dalla tribuna. Tocca dunque a Hermansson affiancare Caracciolo al centro della difesa completata da Birindelli e Beruatto. Scontato il turno di stop, torna disponibile Tourè ma difficilmente troverà spazio dal primo minuto. Praticamente intoccabili Marin e Nagy, sono Siega e Mastinu a contendersi la terza maglia. Sulla trequarti non si dovrebbe prescindere da Benali. Davanti sono in rialzo le quotazioni di Lucca: il gigante di Moncalieri prova a insidiare la titolarità di Torregrossa e Puscas.

COME ARRIVA IL COSENZA - Il successo in casa sul Pordenone è servito per dare vigore alla marcia dei Lupi, la cui missione resta particolarmente complicata. La regular season si concluderà venerdì prossimo al San Vito-Gigi Marulla contro un Cittadella senza grosse motivazioni ma prima c’è da superare l’ostacolo più duro, rappresentato dai toscani. Facile intuire come gran parte del futuro dipenderà dalla gara di domani preparata minuziosamente nel ritiro romano della Borghesiana. Ci sono assenze pesanti tra i convocati di mister Bisoli partiti alla volta della Toscana. Sono rimasti a casa, bloccati da uno stato influenzale, Vaisanen e Larrivey, privando il tecnico romagnolo di due pedine fondamentali. Inoltre alla già di per sé lunga lista di indisponibili della quale fanno parte Millico e Vallocchia si sono aggiunti Vigorito e Sy. Rientra invece Situm, oltre a Di Pardo e Florenzi, assenti lunedì per squalifica. Aggregati al gruppo tre Primavera: Zilli, Borrelli e Arioli.