Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW RADIO - Cobolli Gigli: "Juve, patteggiamento giusto ma è un'ammissione di colpa"

TMW RADIO - Cobolli Gigli: "Juve, patteggiamento giusto ma è un'ammissione di colpa"TUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
martedì 30 maggio 2023, 13:54Altre Notizie
di TMWRadio Redazione
Maracanã
TMW Radio
Maracanã
Ospiti: Cobolli Gigli:" Patteggiamento ammissione di colpa, ma unica soluzione per tornare a parlare di calcio. Decisione coraggiosa e giusta. Allegri rimarrà per motivi pecuniari" Mattioli:" Chi ha gestito questi problemi dovrebbe pagare e non stare in vacanza. L'Uefa non inasprirà la situazione." Maracanà con Marco Piccari
00:00
/
00:00

L'ex presidente Juve Giovanni Cobolli Gigli ha parlato delle ultime vicende in casa bianconera a TMW Radio, durante Maracanà.

Juve che ha deciso per il patteggiamento per la manovra stipendi. Che ne pensa?
"Il patteggiamento rappresenta un'ammissione di colpa. Per la prima volta la Juventus, che fino a ieri con le dichiarazioni del gruppo Elkann professavano innocenza, ammettono la colpa. Penso che il patteggiamento sia l'unica soluzione che permetta alla Juve di pensare al calcio e non solo a problemi legali. E penso che sia stata una decisione giusta, coraggiosa, ma sempre un'ammissione di colpa. La Juve ha commesso errori o leggerezze, ora si trova una maniera per sanare queste colpe con una pena pecuniaria. Credo che i dirigenti della Juve, presidente e ad hanno condotto la maniera nel modo più corretto. Mi domando se ci potrà essere un seguito penale, solo questo. Nel 2006 non si è trovato un corrotto e uno dei grandi attori che avrebbe dovuto essere coinvolto si è tirato fuori perché il faldone dei suoi atti non è stato preso in considerazione. E il faldone è emerso dopo 5 anni, quando tutto è andato in prescrizione, parlo dell'Inter. Noi avremmo pure peccato, ma altri si sono comportati in una maniera ancora più subdola non apparendo in quel processo".

Che si aspetta dalla UEFA?
"Non so se possa chiedere la rinuncia a un progetto Superlega ancora in piedi. Lì c'è una posizione ancora ambigua della Juventus e magari potrebbe chiedere questo".

Pensando al campo, si continuerà con Allegri?
"Credo che Allegri rimarrà. Lo penso anche da alcune cose che sono state dette. Mi sembra che rimarrà e uno dei motivi è anche il contratto oneroso che ha con il club. Non è bello dirlo, perché la fiducia nel tecnico deve prescindere da discorsi economici. E' vero, non ha dato un gioco alla squadra e non è riuscito a incidere nei momenti importanti. E condivido però il fatto che ha dovuto sfibrarsi in questi mesi ,ha dovuto fingere di essere tranquillo ma dentro ribolliva e negli ultimi giorni è anche esploso".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile