Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Notte da sogno per l'Italia: battute le campionesse della Spagna. A Pontevedra finisce 2-3

Notte da sogno per l'Italia: battute le campionesse della Spagna. A Pontevedra finisce 2-3TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 dicembre 2023, 23:25Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Impresa dell'Italia che batte in trasferta la Spagna campione del Mondo in carica grazie a un sontuoso secondo tempo e si regala una notte da sogno e un finale di Women's Nations League che potrebbe regalare addirittura il secondo posto e la certezza della permanenza in Lega A. A Pontevedra decide una rete di Linari che completa la rimonta firmata da Giacinti e Cambiaghi dopo il vantaggio iberico firmato da Del Castillo.

SPAGNA PADRONA DEL GIOCO - Diversamente dalle attese l’Italia in fase difensiva gioca con una linea difensiva a cinque dove Di Guglielmo si stringe in mezzo con Bergamaschi e Boattin esterne, mentre davanti Cambiaghi gioca più vicina a Giacinti con Dragoni che scende nel ruolo di mezzala. Le azzurre partono bene con Boattin che dopo poco più di un minuto ha una buona palla al limite dell’area, su azione d’angolo, ma non la sfrutta calciando alto. La Spagna non si scompone e inizia con il suo solito palleggio per aprire spazi in cui le punte possano buttarsi attaccando la profondità.

All’8° arriva la prima occasione iberica con Mariona che chiama Giuliani alla grande risposta. Il gol arriva poco dopo grazie a una bella azione manovrata che porta Athenea Del Castillo a sfidare Boattin in area: dribbling secco e conclusione forte sul primo palo per l’1-0. L’Italia fatica a reagire, mentre le padrone di casa continuano a insistere pressando alto e andando più volte sul fondo in maniera pericolosa. Al 38° si rivede l’Italia in maniera pericolosa nell’area della Spagna, ma Giacinti non arriva su un bel filtrante di Caruso.

UNA CINICA ITALIA LA RIBALTA - Pronti via nella ripresa e l’Italia trova il pari grazie alla sua centravanti Giacinti. L’attaccante è bravissima a difendere il pallone che Caruso riconquista al limite dell’area, liberarsi al tiro e battere Coll sul palo lungo. Al 54° arriva addirittura il vantaggio delle azzurre grazie ancora a un errore in fase di costruzione della Spagna: palla a Giugliano che crossa col contagiri per la testa di Cambiaghi che dentro l’area piccola batte ancora Coll. Al 63° arriva anche il tris azzurro con Linari bravissima a sfruttare una sponda di Cambiaghi su azione d’angolo e mettere in rete da due passi a porta sguarnita. La risposta iberica arriva al 70° con Abelleira che colpisce una clamorosa traversa dai 25 metri.

LA SPAGNA RIENTRA IN GARA - Dopo un errore da due passi di Paralluelo arriva il secondo gol delle padrone di casa che riaprono la sfida: Abelleira serve Esther in profondità, l’attaccante supera Lenzini e batte Giuliani anticipando anche l’intervento di Linari in scivolata. L’Italia risponde però subito presente con Galli che in contropiede va al tiro da fuori area chiamando Coll a una grande respinta in corner. L'ultimo sussulto è di marca spagnola con Mariona che da buona posizione non trova i pali della porta azzurra.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile