Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Vaciago: “Juve esempio per parità di trattamento tra squadra maschile e femminile”

TMW RADIO - Vaciago: “Juve esempio per parità di trattamento tra squadra maschile e femminile”TUTTOmercatoWEB.com
sabato 21 maggio 2022, 07:04Calcio femminile
di Alessandro Di Nardo

Guido Vaciago, nuovo direttore di Tuttosport ed esperto di calcio femminile, è intervenuto nel corso di Tuttocalciofemminile per parlare, partendo per primo di “Vlahovic non finisce qui”, il suo libro in uscita in questi giorni in cui racconta il percorso fatto finora dall’attaccante della Juventus: “Ho pensato di parlare di un talento ancora giovane ma che ha già tanto da dire. Mi sono rifatto anche a Marangon, ex team manager della Fiorentina che è stata una figura chiave per il serbo. Ne è venuto fuori un racconto interessante e avvincente”.

Cosa rimane di questa incredibile stagione della Juventus?
“Ne è venuto fuori che c’è un’organizzazione simile, per non dire uguale, alla squadra maschile. Si parla tanto di parità di genere nello sport, la Juventus da questo punto di vista è esemplare. La società ha più volte ribadito la parità di trattamento della squadra femminile rispetto a quella maschile. Questo mette le ragazze nelle condizioni di sfruttare le importanti infrastrutture del club e di rendere quindi al meglio. Per il campionato fatto dalla Juve c’è poco da dire, come rivali vedevo in prima fila il Milan più della Roma ma le giallorosse hanno fatto una grande stagione”.

Qual è la calciatrice bianconera che l’ha più colpita?
“Personalmente apprezzo molto Valentina Cernoia, è una grande leader. E poi certamente ammiro molto Sara Gama per lo spessore umano e culturale. Anche Girelli è una calciatrice incredibile, ti comunica il piacere di giocare a pallone”.

Domani la finale di Champions League a Torino, poi ci sarà la finale di Coppa Italia tra Juventus e Roma:
“Sono giorni importanti per il movimento. Domani avremo due inviati dallo Stadium e pure per la finale di domenica cureremo la finale di Ferrara fino a lunedì. Mi dispiace che la finale di Coppa Italia si debba giocare domenica alle 14:15, in una giornata sicuramente calda in cui le attenzioni saranno dirottate gioco-forza sull’ultima giornata di Serie A maschile. Si poteva scegliere uno spazio migliore per questa partita”.

Primo piano
TMW Radio Sport