Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Russia-Danimarca 1-4, le pagelle: Damsgaard accende il sogno, Maehle chiude i conti

Russia-Danimarca 1-4, le pagelle: Damsgaard accende il sogno, Maehle chiude i contiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Uefa/Image Sport
martedì 22 giugno 2021 06:24Euro 2020
di Gaetano Mocciaro

RUSSIA (pagelle a cura di Gaetano Mocciaro)
Safonov 5.5 - Qualche buon intervento ma alla fine raccoglie la palla dalla rete quattro volte e non sempre è incolpevole.
Dzhikiya 5 - Prestazione ben diversa rispetto a quella offerta contro la Finlandia. L'estro dei danesi lo mette spesso in difficoltà.
Diveev 6 - Il migliore del suo reparto. Sbaglia poco e si fa sentire nei contrasti e nei duelli aerei.
Kudryashov 5 - L'arbitro lo grazia evitandogli un secondo cartellino giallo che avrebbe lasciato la Russia in dieci per gli ultimi 25 minuti. (Dal 67' Karavaev 5.5 - Ha la sfortuna di vedere la furia danese scatenarsi poco dopo il suo ingresso in campo).
Mario Fernandes 5 - Uno dei giocatori più importanti dello scacchiere di Cherchesov ma anche lui delude le aspettative. I danesi lo contengono, quasi mai va sul fondo.
Ozdoev 5 - Contribuisce al naufragio russo perdendo nettamente il confronto con la mediana danese. (Dal 62' Zhemaledtinov 5.5 - Non incide).
Zobnin 4 - Il suo retropassaggio a Safonov che si rivela assist per Poulsen è imperdonabile.
Kuzyaev 6 - Altra buona prova per questo esterno che ara la fascia e oltre ad avere gamba fa vedere di avere anche una discreta tecnica. (Dal 67' Mukhin 5 - Perde malamente un pallone che costa l'1-4).
Miranchuk 5 - Qualche guizzo iniziale ma si spegne quasi subito. Delude nella partita chiave. (Dal 62' Sobolev 6 - Se non altro tiene viva la Russia procurandosi il rigore).
Golovin 6.5 - Il più vivace dei suoi. Palla al piede è un pericolo anche se è poco preciso in fase di finalizzazione. Ispira l'azione che porta al rigore trasformato da Dzyuba.
Dzyuba 6 - Fondamentale nel gioco aereo, solita prova di generosità anche se riceve pochi palloni. Dal dischetto non sbaglia.
Allenatore Stanislav Cherchesov 4 - Punta al contenimento e contropiede, la Danimarca però segna e lui non trova le contromisure. Viene infine surclassato e chiude il girone all'ultimo posto.

- - -
DANIMARCA (pagelle a cura di Emanuele Pastorella)
Schmeichel 6.5: con i piedi salva su Golovin, dal dischetto non può far niente sulla trasformazione di Dzyuba. Prima e dopo, la Russia crea davvero poco.
Christensen 7: svetta sui palloni alti nonostante i giganti russi e fa sentire la sua fisicità, si toglie anche la soddisfazione di segnare un bel gol con un destro imprendibile dalla distanza.
Kjaer 7: è il marcatore principale di Dzyuba, non lascia nemmeno un centimetro all’attaccante russo. Si conferma il grande leader della Danimarca, un vero capitano.
Vestergaard 6.5: ha qualche problema di troppo quando deve impostare, ma si riscatta con gli interventi difensivi.
Wass 6.5: è una spina nel fianco sulla fascia destra, protagonista di una serie infinita di discese in proiezione offensiva (dal 61’ Stryger Larsen 6: entra per legittimare il vantaggio e conquistare il pass per gli ottavi).
Hojbjerg 7: sfiora il gol con una botta potente dalla distanza, è bravo sia a costruire il gioco danese sia a distruggere quello russo.
Delaney 6.5: meno impattante rispetto al suo compagno di reparto, ma ugualmente importante: anche il centrocampista del Borussia Dortmund è fondamentale negli equilibri della squadra (dall’86’ Jensen sv).
Maehle 7: spesso e volentieri salta Fernandes, la gioia più grande arriva quando chiude definitivamente i conti: l’esterno dell’Atalanta si sta consacrando definitivamente.
Braithwaite 6.5: non calcia praticamente mai in porta, ma va via nell’uno contro uno e crea sempre superiorità (dall’85’ Cornelius sv).
Poulsen 6.5: l’impegno e la voglia di combattere non gli mancano di certo, per segnare però ha bisogno di ringraziare un avversario: il regalo di Zobnin è clamoroso, lui è freddo a realizzare (dal 61’ Dolberg 6: si divora subito una rete, stoppando male un assist perfetto).
Damsgaard 7: il blucerchiato accende il sogno della Danimarca: splendido il suo gol, la sua giocata fa esplodere l’entusiasmo a Copenaghen. E, al 90’, può cominciare la festa (dal 73’ Norgaard 6: partecipa alla festa finale dei danesi).
Allenatore Kasper Hjulmand 7.5: superare un dramma e un trauma come quello vissuto con Eriksen non era facile, lui compatta il gruppo e trova gli ottavi nonostante due sconfitte. E, adesso, la sua Danimarca non si vuole più fermare, con la spinta dell’interista da distante.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000