Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juve-Inter, ecco il derby d'Italia: complimenti e frecciate tra Allegri e Inzaghi

Juve-Inter, ecco il derby d'Italia: complimenti e frecciate tra Allegri e InzaghiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 novembre 2023, 00:34I fatti del giorno
di Ivan Cardia

Arriva il derby d'Italia, il numero 250 in gare ufficiali. Alle 20,45 Juventus e Inter si affronteranno all'Allianz Stadium di Torino, in una gara dal peso specifico altissimo per la corsa scudetto. I padroni di casa inseguono i nerazzurri in classifica, con due punti di ritardo. Una partita preceduta, al solito, dal dibattito a distanza fra i due allenatori, entrambi protagonisti in conferenza stampa.

QUI ALLEGRI. Complimenti a Inzaghi e Marotta, ma anche qualche frecciatina: "Simone sta facendo un ottimo lavoro, come tutta la dirigenza e Marotta, che è un grande comunicatore come me - ha detto il livornese - per noi sarà una tappa, importante ma non decisiva per lo scudetto. Giochiamo contro la prima della classe: sono i favoriti per la vittoria dello scudetto e lo dicono loro stessi, non penso si possano arrabbiare per questo".

La conferenza stampa di Allegri.

QUI INZAGHI. Il tecnico piacentino evita il nascondino: "La Juventus è una squadra forte e vuole sempre vincere, come l'Inter del resto. Noi non nascondiamo le nostre ambizioni: sarà una partita molto importante, tra due squadre forti, ma non sarà decisiva per lo scudetto - ha spiegato il piacentino - cercheremo di fare il nostro calcio, sappiamo di avere di fronte una squadra compatta, che si difende molto bene, che ha tanti campioni e che può risolvere la partita da un momento all'altro. Non si firma mai per il pareggio, se non in una gara di ritorno dopo aver vinto l'andata. Noi andremo lì consci delle difficoltà che ci saranno e del percorso che abbiamo fatto in trasferta".

La conferenza stampa di Inzaghi.

LE ULTIME DI FORMAZIONE. Tanti dubbi per Allegri, che recupera Alex Sandro e anche Locatelli: da capire se il centrocampista potrà scendere in campo dall'inizio o solo a gara in corso. L'altro interrogativo riguarda l'attacco: corsa a tre, protagonisti Vlahovic, Kean e Milik, per affiancare Chiesa. Nessun rebus da risolvere nel caso di Inzaghi: out Pavard e Bastoni, da verificare le condizioni di Sanchez mentre c'è Cuadrado. In campo, però, andrà la miglior formazione possibile, a partire dalla Thu-La in attacco.

Le probabili formazioni
JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; Cambiaso, McKennie, Rabiot, Kostic; Miretti; Chiesa, Kean
INTER (3-5-2): Sommer; Darmian, De Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile