Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Spagna-Germania 1-1, le pagelle: Morata, impatto devastante. Fullkrug è lo Schillaci tedesco

Spagna-Germania 1-1, le pagelle: Morata, impatto devastante. Fullkrug è lo Schillaci tedescoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
lunedì 28 novembre 2022, 06:42Qatar 2022
di Gaetano Mocciaro

SPAGNA-GERMANIA 1-1 - 62' Morata, 83' Fullkrug

SPAGNA (pagelle a cura di Paolo Lora Lamia)
Unai Simon 6 - Poco impegnato nella prima frazione di gioco, durante la quale comunque compie un paio di ottime parate. Qualche pericolo in più nella ripresa.
Carvajal 6 - Rispetto a Jordi Alba predilige la fase di contenimento, non avendo grossi problemi a difendere nella sua zona di competenza.
Laporte 5.5 - Si perde Rudiger sul gol, ma viene graziato dal centrale tedesco che parte in posizione irregolare. Nel finale, invece, si fa sfuggire Fullkrug in occasione del pareggio.
Rodri 6.5 - Non corre grossi pericoli ma, quando la Germania si fa minacciosa in area, esegue alcune ottime chiusure difensive. Negli ultimi minuti, ovvero nel momento di massima pressione tedesca, salva sulla linea il pallone calciato da posizione defilata da Sané.
Jordi Alba 6.5 - Accompagna l'azione offensiva con grande costanza, chiudendo le sue folate sulla sinistra con cross invitanti per le punte e talvolta anche provando ad impensierire Neuer. Nella ripresa è suo l'assist per l'1-0 di Morata. Dall'82' Balde sv.
Gavi 6 - Risulta come al solio un attaccante aggiunto, per i frequenti inserimenti in area avversaria con cui tiene in apprensione la difesa di Flick. Dal 66' Koke 6 - In vista di un finale di sofferenza per la Spagna, conferisce maggiore freschezza alla linea mediana.
Busquets 6 - Buona gara in mezzo al campo da parte del metronomo della Roja, che partecipa al tiki taka spagnolo, con passaggio continui e precisi ai compagni.
Pedri 6 - Nel corso della gara non va quasi mai alla conclusione, ma in fase di sviluppo della manovra incide con la sua qualità.
Ferran Torres 6 - Parte dal settore di destra, provando a servire i compagni oppure accentrandosi per andare alla conclusione. Gara sufficiente. Dal 54' Morata 7 - Ha un impatto devastante sul match, segnando poco dopo il suo ingresso in campo il gol del vantaggio con una zampata su assist di Jordi Alba. Conferma la sua grande utilità.
Asensio 5 - Decisamente in ombra negli ultimi metri, soprattutto in fase conclusiva. Viene ben contenuto dai centrali tedeschi e, nel corso del secondo tempo, spreca malamente il possibile 2-0. Dal 66' Williams 6 - Le sue folate sulla corsia di destra creano qualche insidia alla Germania nella parte finale del match.
Dani Olmo 6.5 - Nel primo tempo è il migliore del tridente offensivo spagnolo, andando vicino al gol con una conclusione deviata sulla traversa da Neuer. Insidioso anche dopo l'intervallo.
Allenatore Luis Enrique 6.5 - La sua Spagna si conferma maestra nel palleggio, ma anche capace di rendersi pericolosa in avanti. Azzeccato il suo cambio, quando inserisce Morata che poi firma la rete del vantaggio. Pagata a caro prezzo una disattenzione nel finale.

- - -

GERMANIA (pagelle a cura di Gaetano Mocciaro)
Neuer 6 - Un pasticcio in impostazione che rischia di costar caro ma nel complesso è fra i giocatori che si salvano. Può poco sul gol, ne evita uno dopo pochi minuti deviando sulla traversa il tiro di Dani Olmo.
Kehrer 5.5 - La Spagna spinge molto dalla sua parte. Non sempre è efficace nell'uscire dal pressing avversario, e nonostante si distingua anche per alcune belle chiusure l'assist per il gol di Morata arriva nella sua zona. Dal 70' Klostermann sv
Sule 5.5 - Si fa "uccellare" da Morata, che ci mette mestiere e classe. Compromette una partita che fino a quel momento era anche buona, facendo valere il fisico contro i "piccoletti" spagnoli.
Rudiger 6 - Alla fine è quello che spaventa maggiormente la Roja. Per questioni di centimetri non segna, ci riprova poco dopo.
Raum 6.5 - Da anni la fascia sinistra è uno dei punti dolenti della Mannschaft. L'esterno del Lipsia sembra il raggio di luce per il presente e il futuro. Bene per intensità, deve migliorare la mira nei traversoni. Dall'87' Schlotterbeck sv.
Kimmich 6 - Jolly per tutte le stagioni, è praticamente in ogni zona del campo a "mordere" gli avversari. Pressa alto, recuperando un pallone e costruendosi una palla gol.
Goretzka 5 - Duetta con Gundogan, dà fisicità alla mediana ma anche qualità. Suo un suggerimento per Gnabry nei primi minuti, ma per lo più soffre la qualità e dinamicità della mediana spagnola.
Gundogan 5.5 - Finto trequartista, si abbassa spesso per ricevere il pallone. Ha un paio di illuminazioni ma nel complesso delude. Dal 70' Sané 6.5 - In poco tempo scuote la squadra. Un paio di verticalizzazioni notevoli, una manda quasi in gol Musiala e l'altra porta al gol.
Gnabry 5.5 - Degli attaccanti, l'unico pericoloso nel primo tempo. Prova a far valere la sua velocità anche se sono bravi gli spagnoli a tenerlo sempre defilato. Sparisce col passare dei minuti. Dall'85' Hofmann sv.
Musiala 6.5 - Trequartista per collocazione iniziale, ma di fatto lo si vede spesso e volentieri a ripiegare e a dare una mano in difesa. In un'occasione si immola pure per stoppare una conclusione a rete. Quando la Germania va sotto prova a suonare la carica e dopo aver sprecato un gol si rifà con una giocata che porta alla rete di Fullkrug.
Muller 5 - Pesce fuor d'acqua. Pochi palloni ricevuti, ancor meno quelli sfruttati. Dal 70' Fullkrug 6.5 - Il Totò Schillaci di Germania. La stagione scorsa segnava a raffica in Zweite Bundesliga, si conferma nel massimo campionato e viene chiamato a furor di popolo. In una squadra che dai tempi di Klose non trova un "panzer" d'attacco, può essere il 29enne di Hannover la soluzione. Pochi fronzoli, entra e spacca la porta.
Allenatore Hansi Flick 6 - Si salva con i cambi: Sané e Fullkrug cambiano la storia e aumenta le possibilità della Germania di qualificarsi ancora. Non ne esce malissimo nello scontro tra titani, anche se l'impressione è che questa squadra difficilmente potrà andare troppo lontano.