Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Cremonese, Braida su Fagioli: "Talento speciale, ma non è ancora pronto per un top club"

Cremonese, Braida su Fagioli: "Talento speciale, ma non è ancora pronto per un top club"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 9 maggio 2022, 18:00Serie A
di Daniel Uccellieri

Ariedo Braida, dirigente della Cremonese neo-promossa in serie A, è stato intervistato da TuttoJuve.com: "La promozione è una delle imprese più belle della mia carriera? Sì, sicuramente dei miei ultimi anni lavorativi. È' stata un'impresa inaspettata, ma voluta e cercata con tutte le nostre forze. Non bisogna mai mollare nella vita, anche quando tutto sembra perduto. Chi ha voglia, temperamento e carattere, prima o poi raggiunge i propri risultati. Il nostro obiettivo iniziale, ch era di disputare i play-off, è stato ampiamente superato con la promozione. Questo gratifica la passione del Cavaliere Arvedi, il tifo che ci ha accompagnato fino alla partita finale di Como, mister Pecchia e il suo staff, oltre ai giocatori che in campo sono riusciti ad andare oltre il loro massimo".

Il giovane Nicolò Fagioli è stato uno dei protagonisti di questa magnifica impresa
"Fagioli, in realtà, merita un discorso a parte. È in possesso di doti tecniche superiori alla normalità, è bravo, il suo talento è speciale e non comune a molti altri calciatori. Però, e c'è un però: deve allenarsi, conquistarsi il posto, soffrire e migliorare. Un conto è giocare nella Cremonese, un altro in un top club. Lì non c'è tempo, non è ammesso il fallimento. Per esser pronto, dovrà lavorare di più e seguire il suo percorso di crescita".