Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Empoli, c'è rammarico per l'uscita dalla Coppa. Ma ci sono anche buoni spunti

Empoli, c'è rammarico per l'uscita dalla Coppa. Ma ci sono anche buoni spuntiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 8 agosto 2022, 08:15Serie A
di Simone Galli

C'è amarezza, in casa Empoli, dopo la sconfitta contro la SPAL ai supplementari che ha sancito la sua eliminazione dalla Coppa Italia. Lo ha detto a chiare lettere mister Zanetti al termine del match. Ci sono certamente alcune attenuanti, su tutti i carichi di lavoro pesanti. Ma la squadra doveva fare meglio, contro una formazione sulla carta inferiore. La Coppa Italia non era un obiettivo, ma perdere già al primo turno contro una squadra di Serie B lascia con l'amaro in bocca.

Complessivamente l'Empoli non ha demeritato
. Nel primo tempo, probabilmente a causa del caldo opprimente, i ritmi sono stati bassi. E nessuna delle due squadre è sembrata poter piazzare la zampata decisiva. Nel secondo tempo la gara si è vivacizzata, grazie anche ai cambi che hanno dato maggiore vitalità. Nicolò Cambiaghi è entrato in campo col piglio giusto di chi vuol mettersi in mostra senza strafare ed è riuscito anche a realizzare il suo primo gol in azzurro. È indubbiamente lui la prima nota lieta della sfortunata serata di Coppa, visto che il talento di proprietà dell'Atalanta sembra essere già entrato nei meccanismi di Zanetti.

L'altra nota positiva è rappresentata da Haas, tornato a calcare il campo dopo oltre sette mesi di inattività, causa infortunio al ginocchio rimediato a dicembre in Coppa contro il Verona. Lo svizzero non solo ha giocato tutti i novanta minuti più una porzione dei supplementari, ma è parso anche in buona condizione. Come detto da Zanetti, Haas rappresenta una sorta di nuovo acquisto che sarà certamente utile in una stagione tanto impegnativa come quella che aspetta gli azzurri.

Sul fronte mercato si è mosso qualcosa in attacco. Dopo Cambiaghi, sempre dall'Atalanta in prestito, è arrivato anche Lammers. Adesso le priorità sono in difesa e centrocampo: servono assolutamente un difensore centrale che colmi la cessione di Viti, e una mezzala. Per quest'ultima posizione piace sempre Zurkowski, ma bisogna convincere Italiano e la Fiorentina.