Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Gravina: "Ho già incontrato i 20 club di A. Non mi sto sottraendo dal confronto, ora serve sintesi"

Gravina: "Ho già incontrato i 20 club di A. Non mi sto sottraendo dal confronto, ora serve sintesi"TUTTO mercato WEB
lunedì 19 febbraio 2024, 11:38Serie A
di Lorenzo Di Benedetto

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, nel suo intervento a Radio Rai, ha parlato anche del confronto con le società di Serie A: "Ho già incontrato tutti, l'ho fatto il 10 gennaio in Federazione. Erano presenti tutte le 20 società di A. L'ho fatto il 26 gennaio in un'assemblea formale a Milano. Credo sia importante per conoscere, imparare, studiare e fare i compiti a casa. Bisogna fare sintesi tra tutto quello che si ascolta. Non mi sto sottraendo dal confronto, ma ci sarà un momento in cui bisognerà fare sintesi e questo momento non è più procrastinabile. Il calcio italiano, non io, pretende una risposta e dobbiamo essere responsabilmente convinti a dare una risposta al calcio italiano in termini di evoluzione positiva".

Pochi italiani in campo. Cosa ne pensa?
"I due asset fondamentali che generano patrimonio sono le infrastrutture e i vivai. All'interno del nostro piano strategico sul quale ci stiamo confrontando, c'è un capitolo dedicato alla valorizzazione dei giovani. Sappiamo che esiste anche una decisione della Corte di giustizia europea che impedisce di imporre l'obbligo di giocatori formati. Noi abbiamo proposto il 6+6, ma formati nel vivaio della propria società. Stiamo cercando di rafforzare tutti i presidi dei nostri centri federali, stiamo pensando di rilanciare una prima ipotesi di accademia federale. Sono tante le idee legate alla nostra progettualità. Non è un caso che la nostra Federazione abbia tutte le squadre giovanili qualificate a tutte le fasi finali dei campionati giovanili. Il talento c'è, i giovani ci sono, manca l'opportunità per far diventare e trasformare il talento in campioni. L'opportunità significa l'utilizzo dei giovani. Noi auspichiamo un maggior investimento sui giovani e sui ragazzi".

Proteste in Germania contro l'ingresso di fondi privati e multinazionali.
"Il calcio è dei tifosi, che vanno coltivati e coccolati. Quello che sta avvenendo in Germania è emblematico: è l'unica nazione dove un soggetto esterno non può avere il governo della società, non può essere socio di maggioranza, al massimo solo di minoranza. La protesta potrebbe avere un effetto di espansione anche in altre realtà".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile