Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Il Napoli ha fatto la sua scelta: il portiere del futuro e i dubbi di Spalletti

Il Napoli ha fatto la sua scelta: il portiere del futuro e i dubbi di SpallettiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 25 giugno 2022, 07:45Serie A
di Arturo Minervini
Meret ha il contratto in scadenza nel giugno del 2023 e mai come in questo caso tertium non datur: o rinnova a finisce sul mercato in estate.

La strada che non presi è una meravigliosa poesia di Robert Frost. Racconta delle scelte, dei bivi che si presentano nel corso di un’esistenza, nelle biforcazioni quotidiane che segnano il cammino di ognuno. E ci sono strade che hanno atteso tanto per essere finalmente battute, percorsi che in passato avevano preso direzione divergenti rispetto alle idee iniziale. Alex Meret, ad esempio, era arrivato al Napoli con il chiaro intento di diventare in maniera immediata il titolare tra i pali della squadra allora allenata da Carlo Ancelotti. Ma, come dicevano, non sempre i bivi della vita ci portano dove vorremmo. Alcuni impiegano più tempo, per prendere quella decisione, come nel caso del portiere azzurro.

Le parole di Spalletti
“Io gli ho chiesto di giocare con i piedi. Il calcio va in questa direzione, non è vero che il portiere deve solo parare, come dimostrano gli allenatori giovani” aveva dichiarato Luciano Spalletti dopo il clamoroso, e sanguinoso, errore di Meret nella trasferta di Empoli. Concetto che il tecnico ha ribadito nei giorni scorsi: “Nessuno vuole un portiere che non sappia giocare con i piedi” spiegava il tecnico, parole che sembravano per tutti essere una sorta di monito alla società. Eppure, anche in virtù del silenzio di Ospina, il club sembra aver fatto la sua scelta, andando a puntare su Meret che non è certo il più affidabile in Serie A per chi vuole fare la costruzione dal basso.

Rinnovo ad un passo
Meret ha il contratto in scadenza nel giugno del 2023 e mai come in questo caso tertium non datur: o rinnova a finisce sul mercato in estate. Le ultime voci raccontano di un rinnovo molto vicino per l’ex di Spal e Udinese, profilo che piace sempre moltissimo in società che ne ha difeso anche i passaggi a vuoti in questa anni partenopei. Negli ultimi giorni sono stati fatti passi importanti sulla questione rinnovo, che non è mai stata una questione economica. Il portiere classe ’97 ha sempre fatto intere al club di essere prima di tutto interessato a capire le idee sulla sua titolarità; Alex è davvero stanco di finire spesso in panchina e vuole finalmente sentirsi il numero uno della porta del Napoli. Con questo rinnovo che sembra ormai ad un passo, sembrano esserci tutte le credenziali per avviare un nuovo ciclo. Eccola, la strada che non presi di Meret che diventa finalmente attuale dopo una lunghissima attesa.