Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Juve vuole tornare a vincere contro i suoi gioielli. L'ultima da avversario per Soulè?

La Juve vuole tornare a vincere contro i suoi gioielli. L'ultima da avversario per Soulè?TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 23 febbraio 2024, 06:45Serie A
di Camillo Demichelis

Domenica all’ora di pranzo la Juventus affronterà all’Allianz Stadium quello che dalla prossima estate potrebbe essere il suo futuro. Ogni riferimento non è puramente casuale, ma va ovviamente ai tre calciatori che il club bianconero ha dato in prestito al Frosinone per testare la loro crescita. Decisione, finora azzeccatissima, perchè Barrenechea, Soulè e Kaio Jorge sono diventati colonne portanti della società ciociara. L’unico pensiero, però, in casa bianconera è quello di tornare alla vittoria.

Soulè è il diamante più luminoso, ma Barrenechea e Kaio Jorge crescono bene.
Il direttore sportivo del Frosinone Guido Angelozzi, come raccontato a Tuttosport, ha espresso tutto il suo stupore per il rendimento di Barrenchea e Soulè: “Barrenechea ha dimostrato grande personalità ed è cresciuto moltissimo, ha fatto passi da gigante. Sinceramente non pensavo che Soulè potesse dare così tanto, visto che non aveva mai fatto un campionato intero. E invece è quarto nella classifica marcatori con 10 gol: ha segnato più di Lukaku e di tanti attaccanti importanti giocando in una squadra piccola”. Parole al miele anche per Kaio Jorge, in questo caso il dirigente del club ciociaro ha raccontato come è nata la trattativa per prendere il giovane attaccante brasiliano: “Il mio primo obiettivo dei tre era Soulé e ad agosto ero a Torino per lui, quando ci fu la partita tra prima e seconda squadra allo Stadium: Kaio segnò tre gol e mi impressionò per il suo talento e decisi di prenderlo”.

La tentazione Saudita e il sogno di tornare in bianconero: sarà l’estate di Soulè.
L’Al-Ittihad, nel mercato di gennaio, ha fatto un'offerta da 30 milioni per il gioiellino del Frosinone, ma di proprietà della Juventus. In Arabia c'è grande stima per Soulè, ma il ragazzo, al momento, ha detto no per restare alla corte di Di Francesco, poichè non è attratto dai petrodollari. Il sogno nemmeno troppo velato di Matias Soulè è quello di tornare alla Juventus, ma le vie del mercato sono infinite e gli ammiratori del classe 2003 sono davvero tanti e rischiano di far tentennare la Vecchia Signora.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile