Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Salernitana espugna Lecce per 2-1. Dia e Vilhena firmano il sorpasso in classifica

La Salernitana espugna Lecce per 2-1. Dia e Vilhena firmano il sorpasso in classifica
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
venerdì 27 gennaio 2023, 22:43Serie A
di Andrea Losapio

Salernitana corsara al Via del Mare, grazie a un grande primo quarto di partita. Perché arrivano nei primi venti minuti i due gol granata che spianano la strada verso la vittoria. Il Lecce è stato un po' troppo superficiale nell'approccio, salvo poi crescere da metà primo tempo in poi. Nella ripresa invece pochi spunti per arrivare a un punto in più. Grazie a questa vittoria gli uomini di Nicola arrivano a quota 21, sorpassando proprio il Lecce e tirando un sospiro di sollievo sulla zona retrocessione.

Una prima parte primo tempo scoppiettante per la Salernitana, che si porta subito sul 2-0 prima con una volée di Dia - colpevole Pezzella nella respinta centrale - poi con Vilhena, bravo ad arrivare a rimorchio e sfruttando il buco centrale. Con il doppio vantaggio la squadra di Nicola arretra un pelo il baricentro, lasciando anche spazio a un Lecce che aveva approcciato in maniera forse un po' sotto ritmo rispetto ai granata. Così se è vero che Strefezza riesce dimezzare lo svantaggio dopo un buon affondo di Pezzella sulla sinistra, dall'altro è Sambia a dovere salvare sulla riga sulla zampata di Colombo. In generale il Lecce meriterebbe anche forse il pari, ma le amnesie difensive sono comunque decisive.

Nel secondo tempo, invece, i ritmi sono abbastanza inferiori, anche se la Salernitana trova spesso il modo per affondare, mentre il Lecce ha solo occasioni potenziali. Ochoa mette i guantoni un paio di volte, Falcone deve replicare la parata del primo tempo ancora su Sambia, evitando che a mezz'ora dalla fine la gara scivoli verso la chiusura. Appena prima era stato Piat a cercare la gloria personale dopo un coast to coast di Coulibaly che aveva spezzato in due la difesa giallorossa. Baroni prova a cambiare tutto il tridente per pervenire al pareggio, ma in un paio di circostanze Ceesay e Banda non riescono ad arrivare alla deviazione più importante.

Così a dieci minuti dalla fine è Di Francesco ad andare vicino al gol su tocco del solito Hjulmand, ma Ochoa tira un sospiro di sollievo quando la palla finisce fuori. Il recupero è maxi: sei minuti, ma il Lecce non trova grandissime combinazioni offensive per cercare ulteriormente il pari.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile