Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Live TMW

Lazio, Tudor: "Raggiunto un obiettivo importante. La società sa cosa serve per il futuro"

Lazio, Tudor: "Raggiunto un obiettivo importante. La società sa cosa serve per il futuro"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 maggio 2024, 23:33Serie A
di Lorenzo Beccarisi
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

22.45 - Tra pochi minuti il tecnico della Lazio Igor Tudor interverrà in conferenza stampa dopo il pareggio per 1-1 con la Lazio allo stadio Olimpico. Segui la diretta live su TUTTOmercatoWEB.com

23.19 - È iniziata la conferenza stampa di Igor Tudor

Felipe Anderson ha salutato, Pedro può salutare e Luis Alberto ha salutato la Curva. È preoccupato per la perdita di qualità in vista della prossima stagione? Ci sono novità su Kamada?
"I complimenti vanno ai ragazzi, conquistato un bel traguardo come l'Europa League e il settimo posto. Si è fatto un bel percorso in questi mesi da quando sono arrivato e chiuso oggi con un pareggio. Per il futuro chiaramente c'è da fare un lavoro, questo lo sappiamo tutti. Abbiamo già parlato con la società per cercare di fare le cose giuste e costruire la miglior squadra possibile. Per Daichi non ci sono novità, vedremo nei prossimi giorni".

Quanto deve crescere la Lazio sugli esterni?
"Per me ci sono tanti margini di miglioramento, quando sono venuto ho detto che ci sono giocatori buoni per entrambi i sistemi di gioco e altri meno adatti. Mi sono adattato da quando sono arrivato, ora con la società dobbiamo individuare i giocatori giusti per questo sistema di gioco. Vedo in tutti i reparti la possibilità di migliorare, vogliamo fare tutti insieme una Lazio migliore possibile. C'è da fare bene l'Europa League il campionato, vogliamo fare una stagione importante".

Quanto sarà importante Rovella per il futuro? Ha parlato con Eriksson nel prepartita?
"Abbiamo commentato insieme al mio assistente prima di venire le emozioni di due settimane fa nell'anniversario dello Scudetto e anche quelle di oggi, è stato molto bello. Io non sembro uno che si emoziona, ma in realtà sono meno duro di come mi vedete qui. Con Sven abbiamo parlato nel prepartita, ha chiesto a Immobile quanti gol ha fatto. Rovella ha già giocato con l'Inter, ha questa visione di gioco importante. Voglio farlo migliorare ancora come recuperatore di palloni ma le sue qualità sono importanti".

È funzionale per il gruppo avere un allenatore a scadenza di contratto?
"Io posso avere un anno o tre anni di contratto, a me non cambia nulla. Anche per lo spogliatoio non cambia nulla, puoi avere cinque anni di contratto e andar via dopo sei mesi o rinnovare a lungo dopo un contratto di un solo anno".

Lei chiederà alla società un calciomercato che possa creare ambizioni? Lei è qui per vincere?
"Si è vinto l'ultima volta nel 2000, io non credo che ci sia un allenatore che si presenti dicendo di volere una squadra modesta per arrivare al decimo posto. La sensazione è che il presidente ha voglia di fare una squadra forte, io ci sono nelle scelte che bisognerà fare. Abbiamo parlato e ora bisogna lavorare. Sono i giocatori a fare la differenza. L'allenatore indica la strada, ma può cambiare un paio di posizioni in classifica. La differenza la fanno i giocatori".

Come commenta i fischi del pubblico a fine partita?
"Volevano una vittoria, anche noi la volevamo. Probabilmente le emozioni dell'ultima gara con un punto che ti basta per raggiungere l'obiettivo con un Sassuolo spensierato. Noi avevamo l'addio di Felipe e questo la squadra lo ha sentito, ma faccio i complimenti a tutti per il percorso svolto da quando sono arrivato qui".

Che tipo di estate e preparazione imposterà?
"Il ritiro con me è tutto l'anno, per me non si lavora forte solo in ritiro ma tutto l'anno. Poi ci sono tante gare e in alcune settimane si lavora meno, ma si fa sempre tanto. La preparazione sarà fatta nel miglior modo possibile, si lavorerà su tutto come sempre. Io credo che il lavoro paghi, ma ci sarà sicuramente da lavorare".

In quali ruoli bisognerà rinforzare la rosa per avvicinarla alla sua idea di calcio? Guendouzi farà parte del futuro?
"Entrambe le risposte me le tengo per me, è giusto tenerle all'interno dei nostri ragionamenti e ne parlo con la società".

Kamada lo vede più sulla trequarti o come mediano?
"Kamada può giocare più avanti in una partita contro una squadra come l'Inter, ma credo che possa incidere di più davanti alla difesa"

Tudor chiederà un altro centravanti alla società?
"Per questa risposta replico quella data al collega in precedenza".

Quanto c'è da lavorare sui duelli aerei persi e sui pochi tiri in porta?
"Le statistiche su tutto l'anno non le posso commentare, io sono stato solo una parte dell'anno. Anche gli altri prendono gol sui duelli aerei, la statura magari non ci aiuta perché non siamo altissimi e anche questo va analizzato. Si perdono punti sui calci piazzati, la struttura fisica è importante e la valuteremo in futuro".

23.33 - È terminata la conferenza stampa di Igor Tudor

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile