Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
live

Rabiot: "Può essere un punto di ripartenza per me ma non conta solo segnare"

LIVE TMW - Rabiot: "Può essere un punto di ripartenza per me ma non conta solo segnare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 5 ottobre 2022, 23:25Serie A
di Marco Conterio
fonte dall'inviato a Torino di Tuttomercatoweb.com

Due gol decisivi per il 3-1 finale contro il Maccabi Haifa che segnano il primo mattone della remuntada Champions della Juventus, Adrien Rabiot è in conferenza stampa in veste di match winner e tra i migliori in campo in assoluto insieme ad Angel Di Maria.

Segui le parole di Rabiot su Tuttomercatoweb.com in diretta.

Può essere un suo punto di ripartenza, un nuovo inizio?
"Può essere un punto di ripartenza. Questi due gol possono aiutarmi, sto bene, ho fatto bene anche prima di questa partita. Ho fatto bene per la squadra, avevamo bisogno di questa vittoria".

Allegri aveva 'predetto' questi suoi gol.
"Posso segnare ma qui in Italia si parla sempre di gol. Il calcio non è solo fare gol, una gara è novanta minuti. Se segni ma se sbagli il resto non vuol dire niente. Per me è bene segnare, anche due reti, ma sono contento perché sto facendo bene, lo faccio durante tutta la gara. Il mister si fida di me e sono contento"

Cosa è successo nel finale?
"E' Champions, ci sta, però ci siamo messi in difficoltà. Non abbiamo sfruttato le occasioni avute, su questo dobbiamo lavorare e sistemare alcune cose".

Sembra una Juventus diversa
"Abbiamo parlato tra di noi, alla Juventus non si può giocare così e facevamo male. Abbiamo cambiato atteggiamento, si è visto contro il Bologna, eravamo concentrati, abbiamo vinto contrasti. Queste sono le basi del calcio. E' la cosa importante, poi vengono i gol: c'è qualità davanti, potremo segnare tanto ma è più importante la compattezza e questo è cambiato".

Col Maccabi al ritorno che gara vi aspettate?
"Là sarà difficile, l'ambiente sarà complicato, hanno grandi tifosi ma dovremo fare le stesse cose di questa sera".

Cosa manca ora?
"Paul e Fede (Pogba e Chiesa, ndr) ad aiutarci. E soprattutto l'atteggiamento, vincere sempre, essere compatti come squadre, giocare uno per l'altro".

Quanto è più facile giocare con Paredes a fianco?
"Con Leo mi sento bene, abbiamo un buon rapporto. Lui gioca sempre in avanti, cerca sempre passaggi dentro, imbuca bene la palla e sono contento".

Finisce qui la conferenza stampa di Adrien Rabiot.