Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Live TMW

Monza, Palladino: "Serata perfetta, la vittoria più emozionante della mia carriera"

Monza, Palladino: "Serata perfetta, la vittoria più emozionante della mia carriera"TUTTO mercato WEB
lunedì 19 febbraio 2024, 00:07Serie A
di Luca Cilli
fonte inviato allo stadio "U-Power Stadium - Brianteo" di Monza

Il Monza ottiene ciò che cercava alla viglia: un successo contro una grande del campionato. Detto e fatto, perché prima Pessina su calcio di rigore e successivamente Dani Mota Carvalho in chiusura di primo tempo hanno colpito un Milan assente per 45 minuti. Nella ripresa la storia cambia. Cambia soprattutto Pioli che ha inserito Rafael Leao, Giroud e Pulisic. L’attaccante francese accorcia, l’esterno americano pareggia con una giocata da campione. Non basta per uscire con un punto dall’U-Power Stadium perché Bondo, con un capolavoro a giro, traccia la strada del successo. Oggettivamente meritato e reso più rotondo anche dal blitz di Colombo, cresciuto proprio nel Milan e senza reti a livello personale da mesi e mesi. Prova di maturità e enorme carattere quella della squadra di Raffaele Palladino, affrontata anche con un modulo differente rispetto al solito. Il 4-2-3-1 a specchio proposto dall’allenatore è stata una delle chiavi per ottenere un successo tanto prezioso quanto pesante in ottica classifica. Nella conferenza post gara le impressioni dello stesso Palladino.

23.50 – E’ iniziata la conferenza stampa di Raffaele Palladino.

Palladino, ora la ciliegina è sulla torta dopo aver battuto una big come il Milan?

“Avevo chiesto una gara perfetta ed è stata una serata perfetta. Emozionante vincere con una bella rimonta. In settimana avevo visto il giusto atteggiamento da parte dei miei calciatori che si sono meritati una serata del genere. Loro avevano enormi motivazioni e per questo la vittoria è più bella e meritata. Complimenti agli attaccanti che sono stati i primi difensori, belli vederli sacrificarsi per la squadra”.

Per Palladino questa è la vittoria più bella in carriera?

“Non lo so se è la più bella ma di sicuro quella che mi ha dato più emozioni. In settimana abbiamo lavorato 12 ore al giorno, ragionando se cambiare o meno modulo. I miei calciatori sono molto intelligenti perché hanno saputo interpretare anche un modulo differente rispetto al solito. Fatto un passo in avanti anche dal punto di vista della maturità, non mi è piaciuta sinceramente la gestione nella ripresa e aver preso il pari. Ma il Monza ha un cuore enorme e sono felice di quanto successo poi”.

Spensieratezza e coraggio, qualità che aveva chiesto alla squadra. E’ andata così?

“Volevamo vincerla questo si, poi con il Milan in 10 ci abbiamo provato. Potevamo vincerla o perderla sul 2-2, era borderline. Tutti e due volevano vincere. Qualche ripartenza non è stata fatta nel modo migliore ma sono comunque soddisfatto”.

Quando avete deciso di cambiare modulo e giocarvela con il 4-2-3-1?

“Il cambio modulo è stato deciso mercoledì, poi dopo aver visto il Milan giovedì con il Rennes è stata presa la decisione definitiva. Ce la siamo giocata a specchio perché pensavamo che era il modo migliore. E i miei calciatori sono stati bravissimi a interpretare bene modulo e partita. Loro ci sono venuti a prendere anche forte ma i miei bravissimi nel capire quando andare in verticale, come fare per andare in verticale, quando appoggiarsi invece su Djuric e come gestire le seconde palle. Gestite bene anche la fasce dove il Milan è stato limitato. Sono stati bravissimi i miei giocatori. La vittoria è per il presidente Silvio Berlusconi, sarebbe stato felice di noi e di questo successo”.

Mota Carvalho è stato il migliore in campo. E’ stato lui il Rafael Leao della serata? E il gol di Colombo quanto è importante?

“No, mi è sembrato Mota Carvalho. Anzi, vi dirò di più: ieri sera ci siamo messaggiati e mi ha detto che avrebbe fatto gol. Ora gli ho detto perché non ne fa ancora (ride). Lui ora deve continuare così, perché è un calciatore molto forte. Colombo doveva giocare titolare, è andato a duemila come i suoi compagni d’altronde. Mi ha messo in difficoltà, per me è un vantaggio. Lui era tanto motivato e sono davvero felice perché è entrato e ha fatto la differenza. Bene così”.

Adesso il Monza punta a migliorare la propria classifica?

“Vogliamo continuare a lottare, crescere e stupire. E dimostrare che siamo in netta crescita. Ci godiamo il momento ma non possiamo definire la nostra posizione in classifica. Sinceramente il percorso è bellissimo, in un anno e mezzo di Serie A abbiamo battuto Milan, Inter, Roma e Juventus. Significa che la società sta facendo ottime cose”.

00.05 – E’ terminata la conferenza stampa di Raffaele Palladino.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile