Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Okafor nel finale beffa una Lazio che chiude in otto! Il Milan sorride, 1-0 all'Olimpico

Okafor nel finale beffa una Lazio che chiude in otto! Il Milan sorride, 1-0 all'OlimpicoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 marzo 2024, 22:43Serie A
di Andrea Piras

All'Olimpico succede di tutto. Alla fine è il Milan che torna a sorridere e porta a casa i tre punti superando 1-0 una Lazio a cui saltano i nervi nel finale per una direzione del signor Di Bello contestata dal pubblico e dai giocatori di Sarri. A decedere il match una rete del subentrato Okafor nei minuti finali.

Le scelte dei tecnici
Maurizio Sarri schiera Castellanos al centro dell'attacco lasciando Immobile in panchina. Ai lati del tridente invece spazio a Felipe Anderson e Zaccagni mentre a centrocampo con Vecino ci sono Guendouzi e Luis Alberto. In difesa a protezione della porta di Provedel giocano Marusic e Pellegrini sulle corsie laterali e Gila e Romagnoli al centro. Risponde Stefano Pioli con Giroud come unica punta supportato alle spalle da Pulisic, Loftus-Cheek e Leao mentre Adli e Bennacer agiscono in mediana. In difesa c'è Kjaer con Gabbia mentre Florenzi e Theo Hernandez completano il pacchetto a protezione della porta di Provedel.

Meglio la Lazio ma poche occasioni
Dopo appena sette minuti sul cronometro, Luis Alberto dalla bandierina pesca la spizzata di Felipe Anderson per Vecino che sul secondo palo non trova la porta per una questione di centimetri. Al decimo è Zaccagni che prova una conclusione di destro dalla distanza, Maignan è attento e blocca centralmente. Sessanta secondi più tardi, un pasticcio fra Florenzi e Maignan porta l’estremo difensore rossonero a travolgere Castellanos: Di Bello fa subito proseguire giudicando il tutto come uno scontro di gioco. La squadra di Maurizio Sarri spinge con insistenza e sulla corsia di sinistra Zaccagni trova il pertugio giusto per andare al cross ma Castellanos viene chiuso in corner da Gabbia. Al 35’ il Milan ci prova con un guizzo di Adli dal lato destro dell’area ma il centrocampista viene chiuso in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, ci prova Pulisic che però calcia in curva. Nel recupero Pulisic ha un guizzo sulla sinistra, si accentra e calcia in porta ma Provedel alza il pallone sopra la traversa.

La decide Okafor
La ripresa si apre con una conclusione dalla distanza di Leao ma il pallone sorvola la traversa della porta difesa da Provedel. All’undicesimo Pellegrini, già ammonito, rallenta in seguito ad un colpo subito da Castellanos. Pulisic non è di questo avviso e gli ruba il pallone venendo poi strattonato vistosamente dal difensore biancoceleste che, fra le proteste, prende la via degli spogliatoi. La superiorità numerica porta il Milan a rendersi più pericoloso ma, dopo un’azione molto bella palla a terra, Giroud calcia debolmente e fra le braccia di Provdel. Al 27’ Calabria serve il taglio in area di Reijnders: il suo suggerimento di prima non viene però raccolto da Okafor che va in scivolata senza impattare con la sfera. Alla mezz’ora è Loftus-Cheek che si coordina a meraviglia ma Provedel salva tutto. Sul capovolgimento di fronte è il neo-entrato Immobile che anticipa due volte Kjaer ma mette clamorosamente fuori. Sessanta secondi più tardi Leao gonfia la rete ma dopo un breve check con il VAR Di Bello annulla per fuorigioco del portoghese. La rete del vantaggio rossonero arriva a ridosso del recupero con una sgroppata di Theo Hernandez per Leao che serve a rimorchio Okafor ma la sua conclusione viene respinta da Provedel. Si accende un flipper con il numero 17 della squadra di Pioli che riceve e calcia prendendo in controtempo il portiere baincoceleste. La Lazio però non molla e ci prova Immobile al 91’ a calciare in diagonale con il pallone che termina di poco a lato. C'è tempo anche per altri due rossi per la squadra della Capitale con Marusic e Guendouzi che conclude anzitempo il suo match.

Rivivi la diretta testuale di Lazio-Milan su TMW!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile