Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
TMW

Pepe: "Mi parlano benissimo di Motta. Juve, riparti da Yildiz e Fagioli"

Pepe: "Mi parlano benissimo di Motta. Juve, riparti da Yildiz e Fagioli"TUTTO mercato WEB
martedì 25 giugno 2024, 13:52Serie A
di Simone Bernabei
fonte Camillo Demichelis

Simone Pepe, ex fra le altre della Juventus, ha parlato in conferenza al Football Moments Padel Tour, evento di beneficenza il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro: "L’importanza di questa giornata? Fondamentale. È sempre bello fare del bene e se puoi farlo divertendoti è ancora più bello".

Possiamo affezionarci a questa Nazionale?
“Assolutamente si, adesso ritorno a vivere la nazionale come nel 1990, che ero ragazzino. Per me è un ricordo fantastico anche se non è andata come volevamo. Ricomincio a viverla come quando ero bambino”.

Un giudizio sulla Nazionale?
“Una nazionale che ha dei bravi giocatori. Poi nelle ultime due prestazione hanno sofferto. La Spagna ci ha messo sotto, invece con la Croazia è stata una gara particolare e sentivamo troppo la pressione. Dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno, perché siamo passati. Adesso possiamo giocarcela con la Svizzera”.

Come vede la scelta di Thiago Motta?
“Io ho giocato 3 partite con Thiago Motta. Non lo conosco bene, ma tutti mi parlano benissimo di lui. La scelta è stata importante e spero possa portare la Juve dove merita”.

Era il momento di cambiare alla Juve?
“Da fuori si vive un mondo, poi da dentro cambia tutto. Le valutazioni che si fanno da fuori sono in base solo alla partita, ma c’è una settimana in mezzo che vive solo la società. Troppo difficile fare una valutazione”

Da chi deve ripartire la Juve?
“Io penso che Yildiz sia un giocatore forte. Secondo me la Juve si può ricostruire su Fagioli, perché ha caratteristiche diverse dagli altri. È un giocatore con grandi qualità ed è intelligente tatticamente”.

Il contratto di Chiesa può influenzare le prestazioni?
“Non credo. La nazionale è qualcosa che va oltre. Chiesa sta giocando in una posizione che non ama, perché secondo me preferisce a giocare a sinistra. Questo non è un fattore da poco, perché si sta adattando. Per la nazionale, però, si gioca pure in porta. È un grande giocatore. Ci aspettiamo che ci possa portare grandi risultati”.

Il suo giocatore preferito della nazionale?
“Frattesi. Lui per me è un giocatore intelligente con gamba e sa fare gol. Quando entra in campo lo senti”.

Un pensiero su Conte?
“Lo vedo bene, perché so come preparerà i suoi giocatori. Sia dal punto di vista fisico e tattico. Penso vedremo cose nuove”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile