Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Rio Ave vibes ad Empoli. Il Milan torna a vincere e punta il trittico Chelsea-Juve-Chelsea

Rio Ave vibes ad Empoli. Il Milan torna a vincere e punta il trittico Chelsea-Juve-ChelseaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 2 ottobre 2022, 08:15Serie A
di Antonello Gioia

Era il 1 ottobre 2020 e, tra la tempesta di pioggia e vento sulla costa dell'Oceano Atlantico, il Milan si faceva beffa di infortuni e difficoltà di vario titolo e batteva il Rio Ave, nei playoff di Europa League, dopo una interminabile e sorprendente serie di calci di rigore. Due anni dopo, 1 ottobre 2022, il Milan Campione d'Italia in carica si fa beffa della pioggia battente del "Castellani", degli infortuni e del gol del pareggio subito al 93esimo per battere l'Empoli e. tornare subito alla vittoria in campionato.

Importante esordire bene
Che non sarebbe stata una partita facile era chiaro sin da subito: post sosta, infortuni di due pedine fondamentali come Theo e Maignan, Empoli squadra organizzata... E così è stato, nonostante i rossoneri abbiano cominciato egregiamente il match sprecando, però, tante occasioni da gol. In mezzo al parapiglia finale, caratterizzato dal pareggio di Bajrami al vantaggio rossonero di Rebic e illuminato dai gol nel recupero di Ballo-Touré e Leao, una serie di ostacoli che hanno complicato ulteriormente la trasferta di Giroud e compagni: out per infortunio Saelemaekers, Calabria e Kjaer oltre ai già noti ai box. Una grande squadra, però, deve farsi trovare sempre pronta: "È la vittoria del gruppo, del Milan, come sempre. Siamo - ha spiegato Pioli a Sky - un gruppo coeso, disponibile, voglioso di crescere. Gli infortuni possono capitare, ma noi andiamo avanti perché ho la fortuna di avere tanti giocatori, tutti disponibili, tutti dentro alle situazione".

Gruppo necessario
Ed è altamente necessario che tutto ciò si ripeta nei prossimi 10 giorni, quando il Milan affronterà il trittico da grandi notti Chelsea (5 ottobre, Stamford Bridge), Juventus (8 ottobre, San Siro) e Chelsea (11 ottobre, San Siro). I lungodegenti Ibrahimovic e Florenzi mancheranno, così come Maignan; out con molta probabilità Messias, Saelemaekers, Calabria e Kjaer, speranze per Origi e Theo Hernandez. A Londra, Pioli avrà gli uomini contati. Ma con questo spirito - quello della notte di Rio Ave - e questo gruppo tutto sembra davvero possibile.