Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw

De Siervo: "Ospitare gli Europei? Prima servono gli stadi". L'appello al nuovo Governo

TMW - De Siervo: "Ospitare gli Europei? Prima servono gli stadi". L'appello al nuovo Governo
martedì 27 settembre 2022, 11:10Serie A
di Tommaso Bonan
fonte Dall'inviato, Riccardo Caponetti

"Alla politica, come detto dal Coni, dico di guardare allo sport, perché in questo nuovo Governo serve un ministero dotato di portafoglio". Ha parlato così Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega Serie A, al Social Football Summit 2022 in corso di svolgimento a Roma: "Se vogliamo poi ospitare degnamente gli Europei di calcio o qualcosa di più, dobbiamo prima avere gli stadi. In questo paese dobbiamo chiedere al Governo anche di nominare un commissario agli stadi, solo così si potrà superare l'ostacolo burocratico. Dobbiamo chiedere con forza non solo di aiuti, ma di dotarci degli strumenti giusti. Si è persa l'occasione quando eravamo in cima al mondo di affermarci come leader di mercato. Questo lo paghiamo oggi. C'è un problema infrastrutturale e quando diciamo di portare i grandi eventi per avere gli stadi sbagliamo, deve essere il contrario".

"Inutile dire che non abbiamo i ricavi della Liga o della Premier - continua De Siervo - dobbiamo avere gli strumenti per arrivare a quei livelli. Per colmare il gap nei ricavi serve supporto nella costruzione degli stadi e contrastando la pirateria che ha fatto danni per oltre 1 miliardo negli ultimi 3 anni. Avete idea di quanti talenti avremmo potuto trattenere nel nostro campionato o prenderne di nuovi? Tutti dobbiamo farci portavoce di questo messaggio".

“Sul triennio dei diritti tv? Vorremmo dare un segnale di maturità assegnandoli entro la fine di questa stagione. Sarebbe un record. Se ne parla spesso, ma noi l’abbiamo già realizzata. Siamo in grado di produrre, di realizzare grafiche, e il prodotto Serie A negli ultimi anni è cresciuto tantissimo grazie a un lavoro a 360 gradi che va oltre il campo", conclude l'ad della Lega Serie A.