Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Jacobelli: "Comunque vada, l'Inter sopravviverà anche senza Skriniar"

TMW RADIO - Jacobelli: "Comunque vada, l'Inter sopravviverà anche senza Skriniar"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 31 gennaio 2023, 19:37Serie A
di Tommaso Bonan

Il giornalista Xavier Jacobelli ha commentato ai microfoni di Tmw Radio i temi riguardanti l’ultimo giorno di calciomercato.

Che idea si è fatto sulla questione Skriniar?
“Skriniar sarà in tribuna questa sera e capiremo se la scelta sarà legata a qualche dinamica di mercato, dato che il mercato francese chiude più tardi. La scelta di non averlo ceduto la scorsa estate è stata probabilmente legata al fatto che la dirigenza fosse convinta che sarebbe arrivato il rinnovo. Comunque vada l’Inter sopravviverà anche senza di lui”.

Su Amrabat cercato dal Barcellona e non convocato dalla Fiorentina invece?
“È una vicenda inaccettabile. Un tecnico come Xavi non può permettersi di chiamare un giocatore sotto contratto con un’altra squadra a poche ore dalla fine del mercato. Se il Barcellona vuole Amrabat si presentasse con un’offerta valida, dato che il prestito con diritto di riscatto non può convincere. Lo stile Catalano sembra essersi un po’ appannato negli ultimi anni”.

Che ne pensa invece della situazione Zaniolo?
“La vicenda mi ha creato molta malinconia, perché non mi aspettavo che il giocatore potesse andare ad infilarsi in un vicolo cieco. Adesso bisognerà cercare un modus vivendi tra lui e la società, perché il calciatore è comunque un patrimonio della Roma e della Nazionale. In situazioni simili in ogni caso la comunicazione in questa circostanze è estremamente importante, soprattutto nell’era social in cui viviamo”.

Milan in grande difficoltà, il derby potrebbe essere decisivo per Pioli?
“Mi auguro di no, perché Pioli ha già vissuto un momento estremamente complicato, con quell’Atalanta-Milan 5-0 del 2020, da cui poi si è ripartito. La sconfitta con il Sassuolo ha messo in mostra tutte le difficoltà dei rossoneri. Anche Leao faccia chiarezza se ha intenzione di firmare il rinnovo o no. Io probabilmente cederei lo al miglior offerente per non rischiare di perderlo a parametro zero”.

Primo piano
TMW Radio Sport