Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw radio

Sconcerti: "Dopo le parole di ieri è quasi certo che Ronaldo lasci la Juventus"

TMW RADIO - Sconcerti: "Dopo le parole di ieri è quasi certo che Ronaldo lasci la Juventus"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 15 giugno 2021 19:28Serie A
di Dimitri Conti

Mario Sconcerti, decano del giornalismo sportivo italiano e opinionista di TMW Radio, è intervenuto durante Stadio Aperto con Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini. Si comincia dalle favorite per l'Europeo: "Non vedo perché non metterci l'Italia, fino a adesso è stata la squadra che ha giocato la miglior partita, certamente aiutata dall'avversario".

Cosa l'ha sorpresa di Mancini?
"Niente, perché era già questo, era già così. Ha sempre avuto idee chiarissime, penso le abbia approfondite ma senza cambiarle. Di questa cosa sono assolutamente convinto".

Sarà lui l'uomo del ritorno al passato in Nazionale?
"Certamente è un ottimo allenatore, forse anche grande visto che ha vinto molto, in ogni paese in cui sia andato. Sono rimasto sorpreso semmai dall'averlo visto accettare un contratto così lungo con la Federazione, che lo mette quasi fuori da altre possibilità nei campionati. Lo immaginavo tornare ad allenare un club, invece così finirebbe per fare quasi un decennio. Dopo diventa difficile rientrare in campionato, fai quasi un altro mestiere. In questo momento potrebbe allenare qualsiasi squadra d'Europa, pensavo ci pensasse".

La Svizzera sarà più complicata?
"Sappiamo come vanno le cose, in questo momento se arrivi secondo hai perso, finché puoi vivi nell'esaltazione e dopo qualche partita diventa tutto fuori dimensione. Siamo stati in casa a lungo, se esageriamo un po' credo vada bene".

Tanti in evidenza nel 3-0 alla Turchia.
"L'avversario ce l'ha permesso. La Svizzera pure fa parte di quelle squadre che complessivamente sappiamo di poter battere. Ho provato a pensare all'Italia contro la Croazia, avversario non straordinario ma navigato e che non casca nei giochi di velocità. Siamo stati abituati all'Italia che mette in difficoltà gli altri facendo girare il pallone, ma erano sempre avversari meno tecnici, più accomodanti. Tra qualche partita comincerà il vero Europeo dell'Italia. Vero anche che qualcuno se lo porterà via il sorteggio... Noi giocheremo sempre bene ma non scordiamoci che il 50% delle nostre possibilità dipendono dagli altri".

Ronaldo ieri ha detto e non detto...
"A me è sembrato molto esplicito, con un anno di contratto se non dici che rimani alla Juventus e che qualsiasi cosa sarà giusta, è una grande ipoteca che lui mette".

Andrà via?
"Per me è quasi certo. Intanto per le dichiarazioni di ieri, che altrimenti non avrebbero alcuna ragione di essere state così vaghe. Ricordo poi che Agnelli e Allegri videro Juventus-Torino a Forte dei Marmi, con l'allenatore che dette il vero grande consiglio di mandare via Ronaldo. Secondo voi possono stare ancora insieme? Non credo proprio".

Sulla Fiorentina che dice?
"Perché si parla di Mendes come alleato della Fiorentina? Perché come prima cosa non sono sicuro sia un vantaggio, e poi vorrei capire chi è che lo rappresenta in Italia. Non è un alleato di nessuno, è un procuratore e lavora con tutti. Non capisco cosa nascondano questi discorsi, c'è l'interesse di qualcuno dietro...".

Dove rinforzare?
"Se fai un 4-3-3 devi avere ali che segnano e mezzali che si inseriscono, e queste ultime forse ci sono vista la presenza di Bonaventura e Castrovilli. Mi sembra molto forte anche questo Maleh, seppure avendo 23 anni o è pronto subito o no".

Poi la difesa.
"Sì, va capito chi va via dietro tra Pezzella e Milenkovic... Mi accontenterei che andasse via quest'ultimo. Poi una seconda punta ci vorrà. Sono anche per smetterla con Ribery, non si può ripartire con lui che fa il titolare".

Che ne pensa di Schick?
"Schick è un giocatore importante, di livello internazionale. Solo che è discontinuo ed ha una posizione difficile da trovare correttamente in campo. Per me è una seconda punta di un 4-2-3-1".

Primo piano
TMW Radio Sport
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000