Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

TOP 100 TMW - Posizioni 20-16: Kalulu, centrale da scudetto. Anguissa, ottimo impatto

TOP 100 TMW - Posizioni 20-16: Kalulu, centrale da scudetto. Anguissa, ottimo impattoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 24 maggio 2022, 11:45Serie A
di Gaetano Mocciaro

Oggi presentiamo la Top 100 TMW, stilata in base alle medie voto assegnate ai calciatori dalle pagelle di tuttomercatoweb.com, fra coloro che abbiano preso voto in almeno 19 partite.

Di seguito le posizioni dalla 20 alla 16:

20 - LORENZO PELLEGRINI (Roma)
Il rinnovo firmato a inizio ottobre con la Roma è un riconoscimento per quella che è stata la sua crescita in termini tecnici, tattici e di personalità all’interno della rosa giallorossa. Il talento c’è sempre stato, con José Mourinho il classe ’96 ha trovato anche un’importante continuità in fatto di numeri. I 9 gol hanno però soltanto impreziosito una lunga serie di ottime prestazioni. Iniziate all’esordio contro la Fiorentina, arrivate a vette altissime con la doppietta alla Salernitana con l’8 in pagella per continuare su standard eccellenti, come nel derby vinto 3-0, impreziosito con un suo capolavoro su punizione.

19 - GIANLUCA CAPRARI (Hellas Verona)
Chiamato nell'ultimo giorno di mercato per rimpiazzare Zaccagni, si sta prendendo prepotentemente la scena. Impressionante la velocità di inserimento nella nuova squadra e l'impatto avuto. 12 reti e 7 assist, in pratica c'è sempre il suo zampino nella rincorsa ad handicap del Verona. A 28 anni sta raggiungendo la piena maturità grazie a Igor Tudor.

18 - PIERRE KALULU (Milan)
Arrivato come terzino destro, Pioli per forza di causa maggiore ha dovuto adattarlo sin dalla stagione scorsa a centrale di difesa. L'arrivo di Florenzi all'inizio di questa stagione, unita agli infortuni di Kjaer e Romagnoli lo hanno di fatto spostato quasi naturalmente al nuovo ruolo, che interpreta con sorprendente personalità. Ogni partita un progresso e l'intesa con Tomori è notevole. Con questa cerniera difensiva il Milan nelle ultime 12 partite non ha subito reti in 9 occasioni.

17 - AMIR RRAHMANI (Napoli)
Il kosovaro dopo il primo anno di apprendistato in azzurro era partito dalle retrovie anche in questa stagione, per poi prendersi una maglia da titolare contro l'Udinese e non mollarla più. In Friuli gioca alla grande e segna. Manolas finisce così dietro di lui nelle gerarchie. Voti costantemente alti, il 7 è diventato una piacevole abitudine tanto da esserselo meritato in cinque occasioni. Va ancora in gol, a Firenze, ed è pesantissimo perché vale tre punti. E così dopo essersi messo in mostra nella difesa a 3 degli scaligeri anche i meccanismi della retroguardia a 4 sono assorbiti. Con Koulibaly compone una delle migliori cerniere centrali del campionato.

16 - ANDRE ZAMBO ANGUISSA (Napoli)
E dire che qualcuno lo vedeva come una soluzione di ripiego, poco più che un’alternativa rispetto a quelli che sembravano i principali obiettivi. Lanciato contro la Juventus con un solo allenamento agli ordini di Spalletti convince immediatamente: 7 in pagella e maglia da titolare conquistata. Dopo l’esordio sono arrivate altre gare ai limiti della perfezione, tanto da portarlo ad essere uno dei primi 3 giocatori della Serie A per rendimento nei primi 2 mesi. Dopo il ritorno dall'infortunio agli adduttori, il rendimento è nettamente calato facendogli perdere posizioni.