Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Torino, Brekalo firma i 50 punti. Ora il riscatto: "Prenderemo le decisioni giuste"

Torino, Brekalo firma i 50 punti. Ora il riscatto: "Prenderemo le decisioni giuste"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 15 maggio 2022, 09:15Serie A
di Emanuele Pastorella

Raggiungere quota 50 punti e vincere contro il suo passato, Ivan Juric centra il doppio obiettivo. Il Toro torna Toro, basta un gol di Brekalo per espugnare Verona e togliersi la soddisfazione di fare cifra tonda in classifica. "Ho segnato una bellissima rete, è stata una battaglia e siamo molto contenti" ha ammesso il croato nel post-partita. "Era al primo anno in Italia, non era facile – continua l’attaccante – e posso dare ancora di più nella prossima stagione: devo essere più decisivo, proprio come ho fatto in questa gara, anche se l’importante è che vinca la squadra".

Obiettivo riscatto
Adesso si apre la partita sul suo futuro, con il countdown per il riscatto che è già partito: il presidente Urbano Cairo e il direttore tecnico Davide Vagnati devono discutere con il Wolfsburg, servono poco più di dieci milioni di euro per rilevarlo a titolo definitivo. E anche Juric si aspetta la fumata bianca, considerando che Brekalo è diventato il secondo marcatore stagionale più prolifico dietro a Belotti grazie alla rete contro l’Hellas. "Prenderemo le decisioni giuste" il commento dell'allenatore sulla situazione. OItre alla prestazione del croato, però, il tecnico ha ritrovato tanti buoni aspetti dopo la prova in chiaroscuro offerta contro il Napoli: i granata sembravano “alla frutta”, come aveva ammesso l’allenatore, e invece hanno espresso nuovamente la faccia più bella. A partire proprio dalla difesa, con la porta di Berisha rimasta inviolata e con Zima al primo esame per un futuro da centrale. Il ceco ha raccolto l’eredità di Bremer e ha annullato Simeone, adesso per venerdì prossimo ci sarà un test decisamente più probante contro la Roma. In mediana si è alzata la qualità grazie a Lukic, anche Ricci si è ripreso dopo una prestazione non positiva contro il Napoli. Nei prossimi giorni, però, bisognerà valutare le condizioni di Vojvoda e Izzo: il primo è uscito per un acciacco alla caviglia, il secondo ha sentito tirare il flessore sinistro. E domani, intanto, dovrebbero riaprirsi le porte del Filadelfia, con Belotti e compagni che cominceranno l’ultima settimana della stagione: venerdì prossimo si chiude al Grande Torino contro la Roma, l’allenamento del pomeriggio sarà aperto ai tifosi. E la stagione, con il raggiungimento dei 50 punti e del decimo posto in classifica, è già da considerarsi molto positiva.