Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Una papera, un autogol, un gioiello: Sassuolo avanti 2-1 sulla Juve al 45'

Una papera, un autogol, un gioiello: Sassuolo avanti 2-1 sulla Juve al 45'TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 23 settembre 2023, 18:51Serie A
di Ivan Cardia

Tre gol, di cui una papera e un'autorete, nel divertente primo tempo del Mapei Stadium. Al quarantacinquesimo è il Sassuolo a rientrare negli spogliatoi in vantaggio, 2-1 su una buona Juventus grazie al bel gol di Domenico Berardi nel finale di frazione. In precedenza, clamorosa papera di Wojciech Szczesny sul tiro di Laurientè che ha aperto le danze e sfortunato gol di Viña per il momentaneo pari bianconero. Gara accesa, si diceva: il pallino l'ha quasi sempre la Vecchia Signora di Allegri, non al punto da costruire palle gol clamorose e soprattutto vittima di alcune proprie leggerezze difensive. Ne approfittano i padroni di casa, con Dionisi soddisfatto al duplice fischio di Colombo.

Papera Szczesny, autogol Viña. I primi minuti sono tutti della Juve, aggressiva e pure pericolosa: la miglior occasione è sul mancino di Rabiot, liberato da una bella giocata di Locatelli. Fuori di (non) poco. Al 13' passa, a sorpresa, il Sassuolo: Laurienté raccoglie una palla vagante e tenta una conclusione improvvisa. La traiettoria è leggibile per tutti, tranne che per Szczesny: il portiere polacco si fa sfuggire, in maniera clamorosa, il pallone, che gli carambola sul piede e finisce in rete. Alla fiera degli errori si accoda Vina, a dirla tutta più sfortunato che altro: il pari della Vecchia Signora porta infatti la firma del terzino uruguaiano, che nel tentativo di anticipare McKennie su cross di Chiesa finisce per battere Cragno.

E alla fine arriva Berardi. Ristabilito l'equilibrio, la Juve ha subito una chance per portarsi in vantaggio: l'ex Locatelli manda di un soffio alla sinistra della porta sassolese. È il primo di una serie di tentativi, convinti ma pure confusi e imprecisi, con la squadra di Allegri quasi sempre in controllo del pallone ma non fino al punto da chiamare all'intervento un Cragno tutto sommato inoperoso. Szcesny ha invece da farsi perdonare: ci prova con una gran parata sulla zuccata di Ruan da due passi. Non può nulla, il polacco, sul 2-1 di Berardi: break di Mateus Henrique sul disimpegno impreciso di Gatti, palla a sinistra per Domenico che, di prima, la mette a giro alle spalle del portiere bianconero. Nel finale, qualche protesta bianconera per un tocco di mani in area del solito Ruan Tressoldi: sospiro di sollievo suo e di tutta la panchina sassolese quando viene certificato il fuorigioco - questione di millimetri - di Vlahovic sul lancio di Locatelli. 2-1 per i padroni di casa all'intervallo.

Segui il LIVE TMW di Sassuolo-Juventus!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile