Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Zapata contro il suo mancato "futuro". La Roma in estate aveva posto troppe condizioni

Zapata contro il suo mancato "futuro". La Roma in estate aveva posto troppe condizioniTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 26 febbraio 2024, 16:52Serie A
di Andrea Losapio

Questa sera Duvan Zapata affronterà quello che, per quasi tutto agosto, poteva essere il suo futuro. Il centravanti colombiano ritrova la Roma, anche se non Mourinho, che lo avrebbe voluto fortemente già a partire da fine luglio, con la gag del "nuovo attaccante" che non era piaciuta a quasi nessuno nella proprietà.

Per quale motivo Zapata non è andato alla Roma? Innanzitutto non c'è mai stato un veto di Gasperini, come paventato da più parti. Il problema era principalmente economico, perché i giallorossi avevano proposto un prestito con diritto di riscatto - un anno di contratto più due dopo la sua permanenza - con clausole capestro che sarebbero state difficilissime da raggiungere. Insomma, non era una certezza come invece quella del Torino, visto che il riscatto di Zapata scatterà alla prima presenza da aprile in poi.

Solo per questo la Roma non ha chiuso per Zapata, prendendo poi Azmoun e Lukaku. Il lavoro di Tiago Pinto, nonostante le apparenze, è stato a tratti straordinario, perché ha potuto prendere il belga praticamente senza pagarlo. Zapata, invece, si è "accontentato" del Torino, ma era il primo intenzionato ad andarsene viste le tante presenze nell'attacco nerazzurro. Basti pensare che anche Muriel ha salutato senza nemmeno troppi patemi.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile