Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Como, Gattuso: "Cagliari ostica corazzata, ma noi abbiamo alzato l'asticella. Senza paura"

Como, Gattuso: "Cagliari ostica corazzata, ma noi abbiamo alzato l'asticella. Senza paura"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 12 agosto 2022, 20:04Serie B
di Claudia Marrone

Esordio in campionato per il Como, che domani riceverà la visita del Cagliari in occasione della 1^ di campionato. Del match, in conferenza stampa, ne ha parlato mister Giacomo Gattuso: "La squadra è sul pezzo, lavora forte e si presenterà bene, sono contento e soddisfatto di come abbiamo lavorato e della voglia che vedo mettere da chiunque. La prima è una gara importante, sarà difficile perché affronteremo la corazzata Cagliari, candidata ad arrivare tra le prime due e con una rosa devastante, ma noi siamo pronti: ho visto oggi la squadra giusta, che piace a me, ci presenteremo al "Sinigaglia" per fare una grande partita, di fronte a uno stadio pieno".

Andando poi alla rosa: "Baselli? Si vede che è un ragazzo di categoria superiore, in campo e nello spogliatoio si muove bene, pensavo di trovarlo in condizioni non buone ma invece è pronto e può essere già utilizzato. Fabregas ha una linea guida dettata dal suo fisioterapista personale, è indietro di condizione e solo nel giro di qualche settimana potremo portarlo almeno a disposizione: lui scalpita, ma non dobbiamo commettere l'errore di rischiarlo e magari rischiare un infortunio. Di infortunati poi non ne abbiamo molti, Solini di fatto è prossimo al rientro, mentre avremo Iovine. Il modulo? Conta l'atteggiamento, la voglia, la rabbia, la compattezza, il voler far risultato. Serve interpretare la gara, certi aspetti sono più importanti del modulo. A ogni modo abbiamo provato diverse soluzioni, farò delle valutazioni e poi deciderò".

Il discorso si fa poi più generale: "Le pressioni nel mio lavoro sono normali, vengo da un dato percorso e indipendentemente dalla categoria ho sempre avuto tante pressioni, le avevamo anche in C l'anno in cui abbiamo vinto il campionato. Anzi, erano forse più in C che l'anno passato. Ora che l'asticella si è alzata, anche la pressione è aumentata, ma ben venga, io sono pronto e felice".

Tornando al match: "Il Cagliari si presenta da solo, è una squadra forte in ogni reparto, non solo davanti dove possono creare tanti problemi... fino a pochi mesi fa disputavano un altro campionato. E già questo fa capire il tasso di difficoltà del match. Ma dobbiamo pensare a noi, perché siamo ambiziosi e abbiamo possibilità di fare risultato".