Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

SPAL-Reggina 1-3, le pagelle: Menez punge, Rivas incanta, reazione tardiva dei ferraresi

SPAL-Reggina 1-3, le pagelle: Menez punge, Rivas incanta, reazione tardiva dei ferraresi TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
domenica 14 agosto 2022, 23:13Serie B
di Lidia Vivaldi

SPAL-Reggina 1-3

Marcatori: p.t.: 48' Crisetig, s.t.: 7' Menez, 22' Rivas, 34' La Mantia

SPAL

Alfonso 6 - Sfodera alcuni interventi d'istinto che salvano la porta della SPAL nel primo tempo, ma può fare ben poco di fronte alla verve di Rivas e Menez.

Dickmann 6 - Partita a due volti: in avvio rimedia una botta al ginocchio che forse lo condiziona, rendendo la sua copertura su Rivas piuttosto carente. Dopo l'intervallo si presenta in campo trasformato, spadroneggia sulla fascia e piazza cross a ripetizione.

Arena 5,5 - Deve vedersela con le imbucate di Menez e cerca di rimediare con qualche chiusura "sporca" quando il francese lo mette alle strette.

Meccariello 5 - Passa una serata a fare gli straordinari portandosi in attacco su quasi tutti i calci piazzati, ma si perde Menez in occasione del raddoppio ospite.

Celia 5 - Nella prima parte di gara concede troppi spazi a Ricci, che si muove con grande libertà nel suo settore. Da rivedere.

Mancosu 5,5 - Adattato a centrocampo per lasciare posto sulla trequarti a Maistro, cerca di dare qualità ma spesso vede vanificare i suoi sforzi da una certa confusione nella manovra spallina.

Viviani 5,5 - Fiuta subito la serata complicata e gioca sul filo del nervosismo. Non si tira mai indietro quando si tratta di cercare il colpo ad effetto su calcio piazzato, non riesce però a tirar fuori la soluzione vincente. Dal 25' s.t.: Tunjov 6 - Ingresso positivo per voglia di mettersi a disposizione della squadra, va anche vicino al gol.

Zanellato 5,5 - Copre una larga porzione di campo, ma riesce a dare sostanza soltanto nel secondo tempo quando la SPAL si trova ad inseguire.

Maistro 5 - Agisce alle spalle delle punte, non riuscendo però a fare da collante tra i reparti, che in particolare nel primo tempo appaiono troppo "distanti". Dal 25' s.t.: Rabbi 6 - Va a puntellare l'attacco e si dimostra più presente nella manovra rispetto a Moncini.

La Mantia 6 - Sfortunato e forse disattento in occasione del disimpegno difensivo che regala l'assist vincente a Crisetig, si fa perdonare nel secondo tempo realizzando il gol che riaccende le speranze ferraresi.

Moncini 5 - Troppo isolato nell'attacco spallino, fatica a lasciare il segno anche perché poco assistito. Dal 24' s.t.: Finotto 6 - Partecipa all'assalto finale della SPAL e sfiora il gol ma trova sulla sua strada un grande Colombi.

Roberto Venturato 5 - La SPAL inizia a carburare quando ormai la gara le è sfuggita dalle mani. La rete di La Mantia e le occasioni dei minuti finali dimostrano che la squadra ha una propria idea di gioco, ma il passo falso all'esordio casalingo dimostra che i meccanismi vanno ancora perfezionati.

REGGINA

Colombi 7 - Fondamentale su Zanellato in avvio di ripresa, prezioso l'intervento sulla girata di Finotto nei minuti finali.

Pierozzi 6 - Non ha particolari grattacapi sulla sua corsia di competenza, ma rimedia un giallo nel primo tempo e Inzaghi preferisce non rischiarlo. Dal 13' s.t.: Loiacono 5,5 - Qualche affanno in copertura nel secondo tempo in cui la SPAL appare piuttosto ringalluzzita.

Cionek 6 - Non ha paura di fare a sportellate con le due torri della SPAL, limitando efficacemente sia La Mantia che Moncini.

Gagliolo 6 - Fa diga insieme a Cionek e la coppia difensiva regge bene per gran parte della gara. Meno lucido nel finale.

Giraudo 5,5 - Bene nel primo tempo, appannato nella ripresa di fronte ad un Dickmann decisamente trasformato.

Fabbian 6 - Si fa subito notare nel gioco degli amaranto, ma rischia anche qualcosa con l'eccessivo agonismo nei contrasti. Dal 14' s.t.: Lombardi 6 - Contribuisce a fare diga a centrocampo nell'intenso finale

Crisetig 7 - Spietato nel trafiggere Alfonso con un rasoterra chirugico: sblocca il tabellino e da lì in poi la Reggina gioca in scioltezza.

Liotti 6,5 - Dialoga bene con i compagni del reparto d'attacco, fornendo cross e appoggi per catalizzare la manovra offensiva.

Ricci 6,5 - Ottima visione di gioco, distribuisce palloni invitanti in particolare per Rivas che su un suo cross colpisce un clamoroso palo. Dal 14' s.t.: Canotto 6,5 - Pregevole l'intuizione e l'esecuzione dell'assist che vale il tris di Rivas.

Ménez 7 - Inizia con qualche sbavatura, poi ritrova lucidità ed efficacia sotto porta, dimostrandosi quasi imprendibile negli inserimenti. Dal 20' s.t.: Gori 5,5 - Poche occasioni per lasciare il segno in un finale in cui la Reggina deve focalizzare le energie nella fase difensiva.

Rivas 7,5 - Un gol, un assist e un palo che grida vendetta. Serata da incorniciare per l'asso pigliatutto del reparto d'attacco amaranto. Dal 37' s.t.: Cicerelli s.v.

Filippo Inzaghi 6,5 - Dopo l'amara eliminazione in Coppa Italia, la Reggina si presenta al Mazza con ottime premesse ed un Rivas in giornata di grazia. Dopo aver consolidato il vantaggio, la squadra dimostra anche di saper soffrire per portare a casa il risultato.