Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW RADIO - Calori: "Parma e Venezia due big. E il Catanzaro è la vera sorpresa dell'anno"

TMW RADIO - Calori: "Parma e Venezia due big. E il Catanzaro è la vera sorpresa dell'anno"TUTTO mercato WEB
venerdì 10 novembre 2023, 19:19Serie B
di Claudia Marrone
Piazza Affari
TMW Radio
Piazza Affari
Piazza Affari con Cristiano Cesarini Ospiti: Alessandro Calori
00:00
/
00:00

Nel corso della trasmissione di TMW Radio Piazza Affari, è intervenuto l’ex calciatore e ora allenatore Alessandro Calori, che ha sì parlato del campionato di Serie B ma più nel dettaglio della posizione dei tecnici, troppo spesso nel mirino di tifosi e dirigenze e troppo frettolosamente esonerati.

Ancora inizi di stagione con tanti esoneri, dove stanno i progetti stagionali?
"Questo è un vizio nostro, come c'è un po' di rumore, un po' di protesta sui social si cerca subito l'anello debole della catena. Ma serve un'idea chiara, se scegli un tecnico lo porti avanti, almeno per un po'. Certo, anche gli allenatori sbagliano e se perseverano è giusto allontanarli, ma le tempistiche andrebbe riviste, 6-7 gare non credo siano sufficienti per capire se un progetto può essere davvero idoneo a un mister".

Di questo pomeriggio l'esonero di Gastaldello a Brescia...
"Non entro eppure nel merito, è il discorso che facevo prima. Poi, un presidente decide cosa fare, i soldi sono suoi, ma alle volte c'è proprio il gusto di esonerare, come se il mister fosse il nemico in casa".

Ma che Brescia ha visto in questo avvio di stagione?
"Ho visto una squadra quadrata, di carattere, segna poco ma subisce anche poco. Ha avuto un calo, ma bastava stringere i denti, se è stato esonerato Gastaldello vuol dire che Cellino avrà visto qualcosa di irreparabile. Ma si deve sempre vedere cosa si vuole, in piazze abituate alla A dire che basta la salvezza complica le cose".

L'esonero di Mignani a Bari è forse un esempio in tal senso?
"Mignani ha fatto un ottimo lavoro lo scorso anno, sul campo ha fatto benissimo. Ha vinto la Serie C, ha sfiorato la A da neopromossa... cosa doveva fare di più? Sono stati venduti tanti calciatori, il Bari ha cambiato molto, non sempre è tutto comprensibile".

Stasera comunque parte la 13ª giornata di Serie B. C'è Venezia-Catanzaro.
"Sono due squadre che stanno dando continuità ai rispettivi percorsi iniziati lo scorso anno, qualcosa nel Catanzaro è cambiato ma non i principi. Sono due belle rivelazioni, e con il Parma per me il Venezia è una delle big".

A breve si avrà anche il nuovo accordo collettivo degli allenatori: che ne pensa?
"Dovrebbe servire per dare più lavoro agli allenatori, ma così non so quanto possa aprire a tanti tecnici che aspettano. Onestamente giudicarlo così è difficile".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile