Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
TMW Radio

Grammatica: "Altamura ideale. Stadio? Società brava a muoversi per tempo"

Grammatica: "Altamura ideale. Stadio? Società brava a muoversi per tempo"TUTTO mercato WEB
lunedì 24 giugno 2024, 12:04Serie C
di Luca Bargellini
A Tutta C
TMW Radio
A Tutta C
Ospite: Andrea Grammatica A TUTTA C con Luca Bargellini
00:00
/
00:00

Al timone dell'area sportiva del neo promosso Team Altamura è arrivato Andrea Grammatica, ds che torna in Serie C dopo alcune esperienze fra i Dilettanti. Ecco quanto ha raccontato, sulla sua nuova avventura, il dirigente ospite di 'A Tutta C', rubrica di approfondimento sulla Lega Pro in onda su TMW Radio

Direttore, come si è arrivati alla scelta di questa nuova avventura professionale?
“Avevo sinceramente voglia di riguadagnare la categoria fatta per qualche anno. Quest’anno ho avuto la possibilità con quattro proposte e ho scelto quella che mi stimolava di più. Qualche anno fa quando ero alla Reggiana avevo la possibilità di fare il girone C con il Cosenza o il Catanzaro ma non sono mai riuscito a liberarmi dal contratto, avevo il pallino del girone meridionale e quella passione che c’è ad Altamura per me è l’ideale”.

Come è nata la scelta di Daniele Di Donato quale nuovo tecnico?
“Di Donato è un allenatore che ho seguito quando ha vinto il campionato all’Arzignano dopo Vincenzo Italiano. Ha fatto molto bene il primo anno a Latina, nell’ultima parte c’è stata qualche difficoltà. È un tecnico equilibrato con idee importanti e per questo piace anche alla proprietà, è consolidato in questa categoria e abbiamo già condiviso un progetto tecnico e tattico. Ci sono tutte le basi per fare bene”.

La questione stadio è stata la grande incognita per questa iscrizione?
“La proprietà si è mossa con grande tempestività e c’erano le due ipotesi di Brindisi e Bari. Sono pratiche burocratiche extra calcio da risolvere e per questo si è andati in avanti con il tempo. Questo è un tema vergognoso, con la SPAL ho avuto modo di seguire i campionati nel nord Europa dove al C non esiste, sono tutti campionati dilettanti e in qualsiasi paese vai trovi degli impianti paragonabili ai nostri moderni come quelli di Frosinone e Udine. È una situazione imbarazzante e che una società debba pagare 40-50 mila euro a partita è una vergogna ed è un bagno di sangue”.

Fra Atalanta, Juventus e Milan quale delle tre seconde squadre vorrebbe sfidare nel girone C?
“Non avrei problemi, forse il Milan potrebbe essere quella meno esperta teoricamente visto che parte quest’anno. Giusto per quello parlando di aspetti tecnici, ma per il resto è indifferente. È bello poter affrontare una realtà di questo tipo con una qualità tecnica superiore rispetto alla categoria”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile