Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

…con Dario Canovi

…con Dario CanoviTUTTO mercato WEB
© foto di Sara Bittarelli
lunedì 11 dicembre 2023, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“Il Napoli rischia piu di un addio: allo Scudetto e anche alla Champions”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Dario Canovi.

Che succede agli azzurri?
“L’anno dopo la vittoria del campionato, a meno che tu non sia abituato a vincere, c’è sempre da soffrire. Poi sono andati via allenatore e direttore sportivo. La partenza di un tecnico di grande livello e di un direttore determinante nella costruzione della squadra sono stati due colpi gravi”.

Scudetto: Inter o Juve?
“Se uno guarda le due rose non dovrebbe esserci partita. Al di là delle coppe o meno. Tra Inter e Juve c’è una grande differenza. I nerazzurri dovrebbero vincere il campionato con notevole distacco. Però i bianconeri hanno un allenatore che non li fa certo giocare bene ma vincono. E nel calcio vincere è determinante”.

La sorpresa: il Bologna di Thiago Motta.
“Quarto in classifica, nessuno lo avrebbe potuto prevedere. Non dico che farà la Champions, ma certamente aggiunge il risultato al bel gioco. Contro la Salernitana la prima mezz’ora è stata da grande squadra. Thiago è ai livelli di Guardiola, un grande allenatore che arriverà in un grandissimo club”.

Mercato: da chi si aspetta innesti?
“Sicuramente dal Milan, che non ha le qualità per essere avversario dell’Inter. Anche il Napoli potrebbe fare qualcosa. Come la Juve a centrocampo, anche se non credo che avrà tanto da spendere”.

Serie B: che bagarre…
“Parma, Venezia e Cremonese… Ma ci sono troppe squadre importanti che puntano a salire. Attenti anche al Como. C’è anche il Palermo: giusto non aver esonerato Corini, è un allenatore valido e la squadra si rialzerà. Mi auguro anche che la Samp possa risalire: vederla in basso è una sofferenza personale, ha la più bella maglia del mondo. E poi la B è lunghissima. Quello che è vero adesso potrebbe non essere vero a marzo”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile