Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

…con Francesco Moriero

…con Francesco Moriero TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 23 novembre 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“L’Argentina ha fatto un buon primo tempo, ma il Mondiale è un campionato a se. L’Arabia Saudita comunque ha fatto un gran secondo tempo”. Così a Tuttomercatoweb il ct delle Maldive, Francesco Moriero.

Manca l’Italia.
“Non c’è Mondiale senza l’Italia. Sicuramente avremmo fatto meglio di molte squadre che fanno veramente fatica. E poi c’è un problema enorme. E ogni volta si riapre lo stesso discorso: Mancini sta aprendo ai giovani, questo è un segnale importante. Però bisogna lavorare tanto”.

La sua sorpresa del Mondiale?
“È appena iniziato e abbiamo visto tante sorprese, non è assolutamente facile. Tranne l’Argentina sono rispettate le aspettative. La favorita rimane il Brasile, però ci potrebbe essere il Belgio come sorpresa”.

Uno sguardo alla B: come la vede?
“Sono contento per Pippo Inzaghi, sta facendo un grande campionato di B. Come il Frosinone. Dietro ci sono squadre importanti, può succedere di tutto”.

E le sue Maldive, mister?
“Inizio oggi la preparazione per venti giorni. Il 14 e il 17 dicembre abbiamo due amichevoli. Continuiamo il nostro lavoro, ho chiesto di sfidare squadre forti per vedere i miglioramenti che abbiamo fatto”.

Futuro: dopo la scadenza del contratto si vede ancora alle Maldive?
“Se sono qui è una mia scelta. Ho una i che mi apprezza e voglio raggiungere almeno un risultato importante per questa Nazionale. Sicuramente non valuto l’Italia, voglio fare esperienza all’estero. Un allenatore non può essere giudicato da due risultati come accade in Italia”.

Primo piano
TMW Radio Sport