Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Claudio Nassi: "Chi insegna a Coverciano?"

Claudio Nassi: "Chi insegna a Coverciano?"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 9 agosto 2022, 19:07Altre Notizie
di Redazione TMW

Parlavo con una persona preparata come poche. Spiegava come fosse cambiato il calcio in seguito alla legge Bosman. Non ero d'accordo. A me sembrava un ulteriore vantaggio per chi capiva. Spiego meglio. Se non rinnovo un contratto e perdo un calciatore a zero, non lo ritengo all'altezza. Allo stesso tempo ho la possibilità di acquistarne un altro, ancora a zero, lasciato libero per i motivi più diversi, che interessa. Nel cambio credo di non rimettere. Quindi la legge non aiuta solo i calciatori che, arrivati a fine contratto, possono scegliere la destinazione che più aggrada, con relativo vantaggio economico, ma anche manager attenti, che sanno approfittare degli errori altrui.

Esiste ancora un motivo per cui si è allargata la forbice tra chi capisce e chi dice di capire, ma non capisce. Ritengo che un abile venditore non farà mai scadere un contratto, ma cercherà il modo di realizzare il massimo. Un esempio? Alessio Romagnoli, classe '95. Nasce nelle giovanili della Roma. Mihajlovic lo prende in prestito alla Sampdoria a 19 anni, ma l'anno dopo lo vuole al Milan, se non vado errato, per 25 milioni. E' titolare fino allo scorso campionato, con 156 presenze e 12 in Nazionale. Credo guadagnasse 3,5 milioni netti. Kalulu, Tomori e Kjaer sono superiori? Vabbene, non ci sono problemi, ma Romagnoli rimane un buon difensore.

Si trova un accordo per allungare il contratto e si cederà alla Lazio, dove vuole andare. Non è la società per la quale tifa da sempre? Tra i biancazzurri ci sono due calciatori che possono interessare: il 29enne Lazzari e il 27enne Milinkovic. Il primo è uno dei più sottovalutati, veloce come nessuno. Non farà gol, ma servirà assist a gogò dal fondo, con i due piedi. Pagato 20 milioni dalla Spal, poteva essere una pedina di scambio. L'altro è l'uomo più importante. Lotito chiede la luna, ma forte del detto "chi più spende meno spende", cercherò di cambiare, offrendo lauto conguaglio.

Non sono il giornalista che inventò il calciomercato dal primo gennaio al 31 dicembre, che la notte sognava gli scambi e il giorno veniva al Gallia perché si realizzassero. Credo di aver portato un esempio, dove la società cedente non perde il calciatore a zero, la Lazio acquista Romagnoli, o in cambio di Lazzari o di Milinkovic, incassando un notevole conguaglio. Non ci credete? Chissà se lo insegnano a Coverciano?