Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Pezzano: “Chiellini-Los Angeles, trattativa non definita”

TMW RADIO - Pezzano: “Chiellini-Los Angeles, trattativa non definita”TUTTOmercatoWEB.com
sabato 28 maggio 2022, 07:05Calcio estero
di Alessandro Di Nardo

L'imprenditore italo-americano Giuseppe Pezzano, noto per essere il fondatore dell'OSA Seattle, ha parlato in diretta a TMW Radio durante MLS Breaking News, trasmissione co-condotta con Giulio Dini. Così l’esperto di calcio americano sull’MLS di questa stagione: “Los Angeles FC e Philadelphia Union sono al comando delle due conference e sono le squadre più attive sul mercato. Di Los Angeles si sa dell’interesse per Giorgio Chiellini, mentre Phila è attiva anche con alcuni affari con squadre europee, avendo da poco chiuso per la cessione di Aaronson al Leeds. Los Angeles soprattutto sta cercando di potenziare ulteriormente una difesa già forte, stanno facendo analisi tecniche sulla possibilità di inserire un giocatore esperto come Chiellini. Suarez e Cavani possono essere giocatori buoni per la MLS, anche se, come visto dalla parabola di Higuain a Miami, non è scontato far bene in America. Anche Pirlo ebbe tante difficoltà, quindi si cerca di capire anche quanto tempo possano avere a disposizione questi grandi campioni. Potrebbero arrivare per sei mesi, iniziando a giocare sin da subito visto che il campionato è a metà, e un eventuale prolungamento di un anno. In questo momento però i dirigenti statunitensi fanno molte più analisi sui possibili acquisti rispetto a quanto facevano qualche anno fa.

Sull’US Cup è un esperimento interessante, in cui possono iscrivere anche squadre amatoriali. Si parte dai gironi e si arriva fino alle fasi finali, adesso siamo ai quarti e c’è una squadra di terza divisione. Sulla nazionale americana invece non c’è niente da scoprire. Gli USA non sono una sorpresa, ci sono tanti giocatori in Europa; la crescita del movimento è dovuta all’aumento della pratica del calcio, statisticamente è quindi più facile che spuntino grandi giocatori. Vedremo come si comporterà ai mondiali”.

Primo piano
TMW Radio Sport