Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Caos alla UEFA: Boban si è dimesso. Disaccordo con il cambio di statuto voluto da Ceferin

Caos alla UEFA: Boban si è dimesso. Disaccordo con il cambio di statuto voluto da CeferinTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 25 gennaio 2024, 10:00Serie A
di Lorenzo Di Benedetto

Terremoto in atto alla UEFA. Secondo quanto riportato da Sky Sport Zvonimir Boban ha rassegnato le sue dimissioni dal ruolo di Head of Football del massimo organismo europeo del calcio a Nyon, scelto dal presidente Aleksander Ceferin come consigliere personale nell’aprile 2021.

I motivi.
Alla base del suo addio di sarebbe però un contrasto proprio con l'attuale presidente della UEFA, su alcuni temi molto importanti che non sono andati giù all'ex fantasista del Milan. Le sue dimissioni sono irrevocabili e sono state annunciate ufficialmente nella gioranata di ieri, con Boban che non ha chiesto neanche la buonuscita. A centro della motivazione c'è la volontà dello stesso Ceferin di rivedere gli Statuti sui termini presidenziali.

Ceferin vuole essere rieletto.
Come riportato da Gazzetta.it, dopo l’elezione nel settembre 2016, Ceferin aveva introdotto il limite dei tre mandati presidenziali. Di conseguenza nel 2027 non avrebbe potuto ripresentarsi. Il Congresso di Parigi dell’8 febbraio sarà chiamato a votare su un cambio che, invece, permetterebbe allo sloveno una nuova rielezione (in teoria neanche l’ultima) grazie alla nuova interpretazione di un articolo: il limite di dodici anni vale per chi si candida dopo l’entrata in vigore della regola, ma non per chi è stato eletto prima, come Ceferin.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile