Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Galatasaray a un passo dal sogno, Akturkoglu: "E giocare in Italia sarebbe bellissimo"

ESCLUSIVA TMW - Galatasaray a un passo dal sogno, Akturkoglu: "E giocare in Italia sarebbe bellissimo" TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 10 dicembre 2023, 10:00Serie A
di Marco Conterio

Uno dei grandi talenti della Turchia di Vincenzo Montella, uno dei trascinatori dell'ambizioso progetto Galatasaray, è pronto al grande salto. Kerem Aktürkoğlu parla in esclusiva con Tuttomercatoweb in vista della gara decisiva di Champions League contro il Copenaghen, che può segnare uno storico passaggio agli ottavi per la formazione di Icardi, in un girone che sembrava impossibile con Manchester United e Bayern Monaco. C'è spazio per questo e per il futuro dell'eclettico trequartista turco Akturkoglu nella lunga chiacchierata con TMW.

Sei in un momento straordinario di forma. Grandi gol in grandi partite. Il Galatasaray ha la chance di scrivere la storia in Champions League. Come vivi il momento?
"Come giocatore, il mio obiettivo è migliorare giorno dopo giorno. Voglio crescere come qualità, come abilità, e credo di essermi sempre dedicato a questo percorso sin dall'inizio. E in questo processo, c'è anche la chance di fare uno step storico in Champions per il Gala. È un momento storico per il club, per i tifosi, per tutta la società. Non vediamo l'ora di giocare col Copenaghen".

Che gara sarà? Credete agli ottavi Champions?
"È come una finale. Sarà una sfida durissima, hanno dimostrato di essere una squadra formidabile ma anche noi siamo forti. Tanto. E abbiamo fiducia nelle nostre qualità, per questo affronteremo la partita con la voglia di vincere, con un approccio vincente".

Sei pronto anche per uno step ulteriore nella tua carriera?
"Mi sento pronto, mentalmente e fisicamente. Nelle ultime due stagioni, sono cresciuto e sento che lo sto facendo ancora. Voglio migliorare ogni giorno e non importa dove la mia carriera mi porterà, so che continuerò a crescere e migliorare. Quindi si, sono pronto per uno step nella mia carriera".

Magari in Italia?
"Assolutamente si. L'Italia è una terra straordinaria di calcio, di storia, di tradizione. Ha tifosi pieni di passione, società che hanno scritto la storia di questo sport. Sarebbe emozionante: in Serie A ci sono talenti straordinari, un livello altissimo. È senza dubbio alcuno una lega affascinante e mi piacerebbe giocarci, mi ci vedo sicuramente, in tutta quella passione e con quelle sfide straordinarie".

Si discute molto di schemi. In quale tattica ti trovi a tuo agio?
"Sono un giocatore versatile, questo mi permette di adattarmi a più schemi. Ho giocato da esterno sinistro l'ultima stagione, mi sono trovato benissimo, adesso gioco da numero 10, posizione che forse mi si addice di più. Però ho giocato e posso agire anche da esterno destro. Il mio viaggio nel calcio è iniziato da dieci, poi sulla sinistra, adesso di nuovo più centrale ma l'importante per me è crescere, con la volontà di adattarmi a stili e modelli di gioco sempre nuovi e stimolanti".

Per crescere quanto è importante giocare con calciatori di straordinaria qualità esperienza e qualità come quelli presi in queste ultime sessioni dal Galatasaray, come Mauro Icardi?
"Mauro ha avuto un impatto straordinario, lui e gli altri big, stimolando la crescita mia e degli altri, oltre che dell'intero club. Il fatto che il Presidente abbia portato giocatori così ci ha dato un boost incredibile, inoltre Mauro e la sua presenza contribuiscono alla consapevolezza di poter fare grandi cose in campo, oltre che alla crescita dei ragazzi. E poi giocare al suo fianco è una gioia... ".

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile