Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Inter, la svolta deve arrivare...dall'estate

Inter, la svolta deve arrivare...dall'estateTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 23 settembre 2022, 07:00Serie A
di Gianluigi Longari
fonte Sportitalia

La spinta dell'Inter dovrà arrivare dal mercato. Il paradosso che ha contraddistinto la prima fase della stagione interista, infatti, è che proprio i nuovi arrivati abbiano rappresentato per un motivo o per un altro, quelle mancanze con le quali i nerazzurri pensavano di non dover più avere a che fare dopo le loro acquisizioni. Esempio paradigmatico è quello di Romelu Lukaku, tornato per trascinare a quello scudetto sfuggito la passata stagione ma in realtà costretto a guardare dall'infermeria tutti gli impegni più caldi dei primi mesi di campionato e Champions League. E poi Mkhitaryan, anch'egli alle prese con un problema fisico che ne ha minato il rendimento e voglioso di dimostrare il suo valore. Stessa sorte che toccherà al gioiello Asllani già a partire dal prossimo turno di campionato a causa della squalifica di Brozovic, e se Inzaghi lo riterrà finalmente opportuno anche ad Onana e Gosens (per la verità, quest'ultimo è arrivato a Milano addirittura a gennaio). I due hanno giocato poco ma per scelta prettamente tecnica, peraltro non suffragata dal rendimento di chi è sceso in campo al loro posto. La svolta della stagione dell'Inter dovrà passare principalmente da qui.