Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, Allegri: "Più importante non perdere che vincere. Il mercato di gennaio? Non esiste"

Juventus, Allegri: "Più importante non perdere che vincere. Il mercato di gennaio? Non esiste"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 novembre 2023, 23:15Serie A
di Marco Pieracci

Nel postpartita di Juventus-Inter le parole ai microfoni di DAZN del tecnico bianconero Massimiliano Allegri: "Abbiamo preso un gol da polli, soprattutto dopo cinque minuti, ma avevamo già sbagliato altre situazioni nelle quali potevamo fare meglio. L'Inter quando ha campo aperto con la tecnica che ha può fare delle belle giocate, come è successo anche nel derby, Lautaro è stato bravo a fare questo gol. Forse si poteva fare fallo prima ma la squadra ha fatto una buona prestazione, erano tre anni che la Juventus non giocava per il primo posto. Non era facile per nessuno, me compreso, i ragazzi sono stati bravi, dobbiamo stare tranquilli e continuare a lavorare. Adesso c'è il Monza contro il quale abbiamo perso due volte nella scorsa stagione. Servirà una gara tosta".

L'obiettivo non cambia?
"L'obiettivo è quello di entrare nei primi quattro posti, intanto abbiamo mantenuto i nove punti sulla quinta. Stasera la squadra si è dimostrata matura, siamo rimasti compatti anche se il gol si poteva sicuramente evitare".

Maturità e coraggio sono un passo in avanti?
"Sì, bisogna avere coraggio, perché la fortuna aiuta i coraggiosi. Bisogna aggredire in avanti, intanto abbiamo trovato equilibrio. Su questo abbiamo lavorato tanto, bisogna migliorare anche quando abbiamo la palla".

Dove si poteva fare meglio sul gol?
"Sono stati bravi nell'azione in velocità, loro le giocano quasi tutte indietro. Gatti doveva essere più bravo nell'attaccare la palla in avanti anche se Federico ha giocato una buona partita".

Soddisfatto di Vlahovic?
"Oggi Dusan ha fatto la miglior partita da quando è alla Juventus, sul piano tecnico. Ha sovrastato de Vrij traendo vantaggio dal movimento di Chiesa. Sono contento per lui, può soltanto crescere visto che ha solo 23 anni".

Cosa si aspetta dal mercato?
"Il mercato di gennaio non esiste, sono molto contento della squadra. Le squadre si fanno a giugno. L'obiettivo nostro è fare un passo alla volta, oggi era più importante non perdere che vincere perché poteva farci male".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile